‘Missione’ quasi compiuta: 127 milioni di euro

0
618

L’impegno è maturato, ecco l’analisi che riporta una riduzione del monte ingaggi che permette un netto risparmio

La stagione sportiva 2022/2023 è appena cominciata ma la dirigenza nerazzurra può dirsi soddisfatta di aver raggiunto già uno degli obiettivi prefissati. L’impegno relativo alla riduzione del monte ingaggi è infatti stato portato a compimento, con un un risparmio di circa il 10% rispetto all’annata precedente. Certo sarebbe stato meglio raggiungere il 15%, ma questo traguardo vale già oro.

Marotta, Zhang e Antonello ©LaPresse

Nello specifico, è stato stilato un report che include tutti i guadagni dei calciatori di Inzaghi sia al lordo che al netto. Comprese anche le stime fatte dalla stampa sugli accordi raggiunti con i nuovi arrivi e limando le cifre relative ai contratti rinnovati, nonché gli sgravi fiscali previsti dal Decreto Crescita per tutti coloro i quali ne potessero beneficiare. Si tratta di 127 milioni di euro lordi complessivi, 10 milioni in meno rispetto al passato, tradotti in 74 milioni di euro netti. Lukaku e Brozovic i più pagati.

Monte ingaggi, la classifica dei più pagati nell’Inter

Dirigenza dell’Inter ©LaPresse

A seguire la classifica dei calciatori dell’Inter, dal più pagato al meno pagato, sulla base del netto percepito.

Lukaku – 8,5 mln

Brozovic – 6,5 mln

Calhanoglu – 5 mln

Dzeko – 5 mln

Lautaro Martinez – 5 mln

Barella – 4,5 mln

De Vrij – 3,8 mln

Mkhitaryan – 3,8 mln

Correa – 3,5 mln

Onana – 3 mln

Skriniar – 3 mln

Bastoni – 2,8 mln

Dumfries – 2,5 mln

Gosens – 2,5 mln

Handanovic – 2,5 mln

D’Ambrosio – 2 mln

Darmian – 2 mln

Dimarco – 1,6 mln

Gagliardini – 1,5 mln

Acerbi – 1,5 mln

Dalbert – 1,2 mln

Bellanova – 900 mila

Asllani – 800 mila

Brazao – 400 mila

Cordaz – 150 mila