Inter a bocca asciutta: l’affare a zero lo fa il Milan

0
32

L’Inter si guarda ancora una volta intorno per ciò che concerne il calciomercato dei calciatori in scadenza di contratto. Un attaccante può tornare di moda ma il pericolo si chiama Milan 

L’Inter ha rivoluzionato l’attacco anche in questa finestra estiva di calciomercato, con il grande ritorno, seppur a titolo temporaneo, di Romelu Lukaku dal Chelsea. Oltre al belga è rimasto chiaramente Lautaro Martinez, così come Joaquin Correa per una seconda chance ed Edin Dzeko desideroso di giocarsi le sue carte, a maggior ragione ora con l’infortunio del collega in maglia numero 90. Sono invece andati via Sanchez e Pinamonti, ma l’anno prossimo qualcosa ancora potrebbe cambiare nella forma e nella sostanza del reparto.

Thuram a zero per l'anno prossimo: occhio al Milan
Simone Inzaghi ©LaPresse

Tra i jolly offensivi osservati nei mesi scorsi c’è stato anche Marcus Thuram, figlio d’arte in scadenza contrattuale a giugno 2023 con il Borussia Moenchengadbach. Il francese potrebbe tornare in auge ma occhio alla possibile concorrenza.

Calciomercato Inter, Thuram ancora nel mirino per fine contratto: occhio anche al Milan

Thuram a zero per l'anno prossimo: occhio al Milan
Thuram ©LaPresse 

Marcus Thuram non è quindi uscito del tutto dai radar dell’Inter. Qualora il calciatore transalpino non dovesse rinnovare l’accordo con i tedeschi, sarà presto occasione a parametro zero visto che il suo contratto scade nel 2023.

L’Inter può dunque ripensarci in ottica rafforzamento dell’attacco alla luce del fatto che Dzeko è in scadenza e ha età ormai avanzatissima, mentre per Correa è arrivata l’ultima chiamata e senza dimenticare le sirene di mercato per Lautaro e il fatto che Lukaku non è di proprietà Inter. Per Thuram jr però l’ostacolo può essere rappresentato dai cugini del Milan, dei quali lui è tifosissimo come confessato in passato. Età e prospettive con un ingaggio non alto rappresentano esattamente l’identikit perfetto per il club rossonero che potrebbe così tendere lo sgambetto.