Milito: “Inter fortunata. Skriniar e Lautaro? Con loro tutto è possibile”

0
27

Milito dice la sua e si schiera apertamente. Ecco l’analisi su tutta l’Inter di Simone Inzaghi in vista dell’impegno contro il Bayern Monaco

Reduce dall’aver affrontato tutta una serie di partite in campionato, l’Inter di Simone Inzaghi, prova ora a mettere da parte il tutto e guarda già in vista dell’impegno di stasera; mettendo di conseguenza nel mirino la nuova edizione di Champions League.

Milito: "Inter fortunata. Skriniar e Lautaro? Con loro tutto è possibile"
Simone Inzaghi ©LaPresse

Da qui infatti, nella giornata di oggi – alle ore 21 più precisamente – i nerazzurri ospiteranno gli attuali campioni in carica di Germania; vale a dire il Bayern Monaco di Julian Nagelsmann. Parliamo quindi di un match dall’altissimo tasso tecnico insomma. Ma non è finita qui, in quanto, i bavaresi, evocano solo dolci ricordi nei confronti della ‘Beneamata’; ed è per questo che, l’o storico centravanti dell’Inter Diego Milito è tornato a parlare a proposito di questa sfida.

Inter-Bayern, Milito: “Esame difficilissimo, ma anche stimolante. Resto ottimista sul prosieguo della stagione”

Inter-Bayern, Milito: "Esame difficilissimo, ma anche stimolante. Resto ottimista sul prosieguo della stagione"
Diego Milito ©LaPresse

Dopo essere intervenuto ai microfoni de ‘La Gazzetta dello Sport’, Diego Milito, ha parlato del match che attende i nerazzurri, soffermandosi sia sul Bayern Monaco che sulla ‘Beneamata’: “Si tratta di una gara difficilissima, ma anche stimolante. Credo che Inzaghi e i giocatori siano solamente dentro un periodo complicato, con questa serata hanno l’occasione di lasciarsi tutto alle spalle”. Da qui poi, dopo aver fatto tutta questa serie di premesse, l’ormai ex centravanti dei nerazzurri ha poi così concluso: “Io ho molta fiducia nell’Inter. E’ una grande squadra e con un grande allenatore. Dunque, sono ottimista sulla stagione. Va certamente ritrovata la solidità difensiva, in queste ultime partite c’è stato un calo. Skriniar? Ho la sensazione che sia felicissimo di essere a Milano. Presto tornerà a essere il riferimento del reparto. Quanto a Lautaro invece, migliora ogni anno di più; adesso ha acquisito anche quell’esperienza che conta. Con lui l’Inter è al sicuro”.