Stavolta non è Skriniar: offerta impossibile da rifiutare per il big

0
606

La difesa dell’Inter è finita ampiamente sotto accusa in questo inizio di stagione, mentre in estate è stata particolarmente sotto i riflettori in alcuni elementi in ottica calciomercato. Tra un anno uno dei titolari potrebbe anche partire 

La lunga estate nerazzurra si è chiusa senza alcun sacrificio in difesa dove alla fine è rimasto Milan Skriniar al termine delle tante voci che lo vedevano accostato al Paris Saint Germain, tra i principali obiettivi di Campos e Galtier.

Marotta © LaPresse

Le dichiarazioni dell’allenatore parigino avevano fatto spaventare i tifosi dell’Inter che per almeno ancora un anno potranno godere delle prove del centrale slovacco. L’intera difesa di Simone Inzaghi è finita però sotto accusa dopo un inizio zoppicante con troppi gol subiti ed una gestione complessiva dell’imprevisto che non sta premiando. L’Inter nella figura di Simone Inzaghi dovrà tamponare e porre rimedio quanto prima per lottare concretamente per i massimi obiettivi ed evitare una stagione con più problemi del dovuto. Al termine della stessa bisognerà poi rifare i conti col possibile mercato in uscita, tra necessità economiche e possibili assalti ai big.

Calciomercato Inter, non solo Skriniar: Bastoni piace in Premier | L’Arsenal è ambizioso

Bastoni ©LaPresse

Proprio la difesa dell’Inter può finire ancora una volta sotto i riflettori tra un anno. Tra i fascicoli aperti c’è ancora una volta il solito Skriniar che è in scadenza a giugno 2023 esattamente come il collega de Vrij.

In caso di rinnovo del difensore centrale della Slovacchia, a partire potrebbe essere Alessandro Bastoni, classe 1999 che potrebbe contribuire a fare cassa importante. Idea Arsenal in caso di ritorno in Champions League che porterebbe soldi e fascino ai Gunners sempre attratti da calciatori giovani e forti già nell’immediato come è l’ex Atalanta e Parma. Si tratta infatti proprio di un profilo da Arsenal che potrebbe mettere sul piatto una succulenta offerta cash anche vicina ai 45/50 milioni di euro, impossibile da rifiutare per il club di Viale della Liberazione. L’Inter dovrà valutare il suo futuro e in generale quello di un intero reparto.