Facchetti Jr: “Per coltivare ottimismo basta poco, leggere Viktoria accanto al nome Inter”

0
17

Inter, Gianfelice Facchetti si è detto soddisfatto della vittoria in Champions League e attende con ottimismo la sfida contro l’Udinese

Gianfelice Facchetti ©LaPresse

 

La vittoria dell’Inter in Champions League contro il Viktoria Plzen, ha fatto felice anche il figlio dell’indimenticabile Giacinto Facchetti, Gianfelice. Il noto attore ha voluto commentare per ‘Leggo’ la situazione della sua squadra del cuore.

Queste le sue parole. “Servivano tre punti per dare linfa alla fiducia ritrovata nel finale contro il Torino, servivano per fare un passo nel girone e sono arrivati senza troppi affanni. Bene così, di questo abbiamo bisogno. Punti, gol, certezze. Un gol per tempo, il primo di Edin Dzeko e l’altro di Denzel Dumfries, la porta inviolata. La trasferta europea rafforza la convinzione per ritrovare la strada in campionato dove nessuno corre. Udine è dietro l’angolo e non sarà una passeggiata ma stiamo rimettendo fuori la testa. Archiviate le chiacchiere sul dualismo tra portieri, ne aspettiamo altrettante sul rinnovo di Skriniar, però la testa comincia a essere più leggera. Così le gambe e il gioco. Non è stato fatto ancora nulla e prove più dure ci attendono ma la scossa di sabato a san Siro ha rimesso in moto buone energie. Per coltivare ottimismo basta poco, leggere Viktoria accanto al nome Inter per esempio”.

Come ha spiegato l’artista, la gara di Udine non sarà per nulla semplice anche perché la formazione friulana ha il gioco che da particolarmente fastidio alla squadra di Simone Inzaghi, fatto di pressing e ripartenze veloci e su quel campo la squadra nerazzurra ha fatto sempre fatica, anche se le ultime cinque sfide alla Dacia Arena hanno visto tre vittorie e due pareggi per la squadra meneghina.