Rinnovo Skriniar, due brutte notizie e l’offerta del Psg salda i conti

0
578

Milan Skriniar continua ad essere al centro dei rumors di calciomercato Inter. Si tratta il rinnovo ma il Psg non molla la presa

E’ mancato soltanto il gol. Eppure l’occasione contro il Viktoria Plzen l’ha avuta Milan Skriniar: provando il tap in sotto porta dopo la respinta di Stanek sul colpo di testa di Gosens. Ma ha esultato lo stesso il difensore nerazzurro quando ha sventato l’unico vero pericolo creato dai cechi con una deviazione in corner.

Calciomercato Inter, Skriniar tra rinnovo e Psg
Milan Skriniar ©LaPresse

Segnale evidente di quanto il nazionale slovacco si senta ancora al centro del progetto Inter nonostante un contratto in scadenza il prossimo 30 giugno. Ad ogni intervista rilasciata nei prepartita, l’amministratore delegato nerazzurro Beppe Marotta ostenta ottimismo per la trattativa sul prolungamento dell’accordo, ma le parti non sono così vicine. La proposta dello scorso giugno di un ingaggio da 4,5 milioni di euro a salire non è più proponibile dopo le avances del Paris Saint-Germain, pronto a garantirgli uno stipendio da 9 milioni l’anno. L’Inter ha in programma degli incontri con il suo entourage in cui metterà sul tavolo un’offerta simile a quella fatta a Brozovic e Lautaro Martinez da 6 milioni più eventuali bonus. Una proposta che, secondo il sito ‘todofichajes.com’, sarebbe stata rifiutata da Skriniar. Ma c’è di più.

Calciomercato Inter, Skriniar al Psg a gennaio: prezzo fissato

Calciomercato Inter, Skriniar tra rinnovo e Psg
Milan Skriniar ©LaPresse

L’Inter proverà a chiudere il discorso entro il mese di ottobre per blindare Skriniar e non dargli alibi in campo su distrazioni dovute all’incertezza sul futuro. Il Psg, invece, attende con pazienza e fiducia la sessione di gennaio. Come riportato dal quotidiano sportivo transalpino ‘L’Equipe’, infatti, i campioni di Francia hanno deciso di non ricorrere al mercato degli svincolati per sopperire all’assenza di Kimpembe, costretto ai box per almeno sei settimane dopo l’infortunio, ma di aspettare dopo i Mondiali per rinforzare il pacchetto arretrato. Di certo, se nel frattempo l’ex Sampdoria non avrà rinnovato il contratto, l’offerta per il suo cartellino non si avvicinerà a quella dello scorso agosto di 53 milioni di euro più 7 di bonus, ma si fermerà a 30 milioni. Cifra che l’Inter a quel punto sarebbe costretta ad accettare sia per non perderlo a zero che per raggiungere i famosi 60 milioni di attivo chiesti da Zhang, visto che in estate si è arrivati a 30.