Chiarimento tra Inzaghi e un titolarissimo: avanti insieme per l’Inter

0
169

Le ultime Inter news rivelano di un confronto tra mister Inzaghi e uno dei giocatori più importanti della rosa per un chiarimento

Non c’è due senza tre. Dopo le vittorie contro il Torino in campionato e contro il Viktoria Plzen in Champions League, l’Inter vuole completare l’opera nel lunch match di Serie A di domenica prossima contro l’Udinese per arrivare alla sosta delle Nazionali nel migliore dei modi.

Inter, confronto tra Inzaghi e Barella dopo il Bayern
Simone Inzaghi ©LaPresse

Due successi consecutivi che hanno permesso ai nerazzurri di non perdere terreno rispetto alla vetta della classifica in Serie A e di restare in corsa per la qualificazione agli ottavi di Champions in vista del doppio confronto contro il Barcellona. Qualcosa è cambiato dopo il doppio ko nel derby contro il Milan e contro il Bayern Monaco? Probabilmente sì, almeno con qualche giocatore. Tra quelli che hanno avuto un rendimento al di sotto delle aspettative in questa prima parte di stagione c’è certamente Nicolò Barella. Il centrocampista sardo si è reso protagonista di due giocate splendide: il gol al volo contro la Cremonese e l’assist vincente per Brozovic contro il Torino. Ma è stato tra i peggiori nelle sconfitte rimediate contro la Lazio ed il Milan.

Inter, confronto Inzaghi-Barella dopo il Bayern Monaco

Inter, confronto tra Inzaghi e Barella dopo il Bayern
Nicolò Barella ©LaPresse

A irritare la dirigenza dell’Inter non sono state tanto le prestazioni di Barella, quanto il suo atteggiamento in campo, più concentrato sul lamentarsi con i compagni che a correre dietro agli avversari. Tanto che Inzaghi, a sorpresa, ha deciso di lasciarlo in panchina per tutti i 90 minuti della gara contro il Bayern Monaco. Dopo la sfida contro i campioni di Germania, secondo quanto si legge sulla ‘Gazzetta dello Sport’ oggi in edicola, ci sarebbe stato un confronto tra il tecnico e il numero 23 nerazzurro: un chiarimento necessario a far capire all’ex Cagliari che quest’anno il turnover coinvolgerà tutti perché con i tanti impegni ravvicinati ci sarà bisogno di mandare in campo sempre chi sta meglio fisicamente. Ora avanti insieme per il bene dell’Inter.