Ranocchia per sempre nerazzurro: “Grande uomo prima che calciatore”

0
64

Il difensore centrale ha detto addio al calcio giocato strappando commenti malinconici dei tifosi nerazzurri

Dopo undici anni di esperienza in nerazzurro, Andrea Ranocchia ha lasciato l’Inter nel corso della passata sessione estiva di mercato per approdare all’ambizioso Monza del duo Berlusconi e Galliani.

Andrea Ranocchia ©LaPresse

La sua nuova avventura è però durata meno di quanto chiunque potesse immaginarsi: il calciatore ha infatti accusato un infortunio di moderata entità che lo ha tenuto fuori per la maggior parte dell’inizio della stagione, sino alla decisione di rescindere consensualmente il proprio contratto negli scorsi giorni. Le motivazioni della scelta sono state tuttavia comprese a fondo soltanto di recente, quando lo stesso Ranocchia ha comunicato la propria intenzione di dire addio al calcio giocato. Non c’era di mezzo soltanto la carente condizione fisica ma soprattutto il residuo di una flebile fiamma di passione destinata ad estinguersi molto presto.

I primi ad aver mostrato grande calore verso il difensore centrale sono stati proprio i tifosi nerazzurri sui propri profili social, sottolineando la bontà del suo gesto.

Ranocchia resta un simbolo, anche l’ex Pandev all’addio

Andrea Ranocchia ©LaPresse

Sebbene Andrea Ranocchia non venga ricordato per le sue gesta, ha sempre mostrato grande attaccamento alla maglia e ha comunque segnato dei momenti indelebili nella storia di questo club. Al suo seguito si ritira anche Goran Pandev, altra vecchia conoscenza dell’Inter e dell’intero movimento calcistico italiano.