Verso la Roma: le due Inter di Inzaghi con una bocciatura pesante

0
355

Vigilia del big match del ‘Meazza’ contro il grande ex Mourinho in cui il tecnico piacentino si gioca molto. Pesa l’assenza di Marcelo Brozovic

Inzaghi non può permettersi di sbagliare la sfida con la Roma in programma domani al ‘Meazza’ alle ore 18. Contro il grande ex Mourinho, in tribuna per squalifica, il tecnico si giocherà una buona fetta di credibilità e quindi di futuro visto il brutto avvio di stagione, con la sconfitta contro l’Udinese (già la quarta) rimediata proprio prima della sosta.

Inter-Roma, le due formazioni di Inzaghi
Simone Inzaghi ©LaPresse

Come noto l’Inter dovrà fare a meno di Marcelo Brozovic, squalificato ma poi anche infortunatosi in Nazionale. Il croato sarà costretto ai box per circa un mese, visto l’approssimarsi del Mondiale c’è il rischio che possa tornare a disposizione solo all’inizio del nuovo anno. La logica vuole che al suo posto venga impiegato Asllani, a cui tutti – compreso l’allenatore interista – abbiamo affibbiato l’etichetta di vice del classe ’92.

Impiegato fin qui col contagocce, un totale di 30 minuti tra campionato e Champions, per l’italo-albanese si tratterebbe della prima da titolare con la maglia nerazzurra in gare ufficiali. Questa la probabile formazione con l’ex Empoli dal 1′: Handanovic in porta, difesa a tre con Acerbi (favorito su de Vrij) al centro e Skriniar-Bastoni ai lati. Dumfries e Dimarco, in vantaggio su Gosens sulle corsie estern, Barella e il recuperato Calhanoglu mezz’ala, davanti Lukaku e Lautaro.

Verso Inter-Roma, rischio ‘bocciatura’ per Asllani

Inter-Roma, Asllani a rischio bocciatura
Asllani ©LaPresse

In questi giorni ad Appiano, però, Inzaghi ha lavorato pure su un nuovo schieramento. Precisamente su un 3-4-1-2 che non prevede l’utilizzo del classe 2002 nativo di Elbasan, bensì di Mkhitaryan in appoggio alle due punte con Barella e Calhanoglu interpreti della mediana a due. La ‘variante’ prevede l’armeno, il più fresco ex della partita, in cabina di regia, a far appunto le veci di Brozovic. Il mister nerazzurro sta valutando seriamente l’impiego domani sera del 3-4-2-1 (o 3-5-2 con Mkhitaryan in mezzo al campo), che equivarrebbe a un’autentica bocciatura per Asllani, il quale giusto ieri ha dichiarato di ritenersi “pronto” per una maglia da titolare in sostituzione di Brozovic.