Calhanoglu: “L’Inter è una famiglia e noi dobbiamo proteggere il mister”

0
57

Inter, il match winner della gara con il Barcellona ha fatto delle belle dichiarazioni a favore del tecnico Simone Inzaghi

Hakan Calhanoglu ©LaPresse

La scorsa estate in un’intervista, il calciatore aveva detto chiaramente, per poi come sempre smentire e dare la colpa alla traduzione, di non essere stato d’accordo con alcune scelte di Simone Inzaghi. Dopo la bella vittoria di ieri, maturata grazie ad un suo bellissimo gol con un tiro da fuori area che Vezio Melegari nel suo libro ‘Il manuale del gol’, edito nel lontano 1974, avrebbe inserito nel capitolo il fatale angolino, il calciatore ha avuto delle belle parole anche per il tecnico finito sulla graticola dopo le cinque sconfitte, quattro in campionato più quella in Champions contro il Bayern Monaco, nelle undici gare fin qui disputate.

Queste le sue dichiarazioni ai microfoni di Mediaset: “L‘Inter è una famiglia e noi dobbiamo proteggere il mister. Volevamo dare un segnale importante, in campo abbiamo lavorato come leoni. E’ stato un periodo così, ora guardiamo avanti”.

In ogni caso sabato contro il Sassuolo al Mapei Stadium ci sarà quella che nel tennis il grande Rino Tommasi definiva la prova del nove: quando un tennista non testa di serie batteva un big e nella gara successiva affrontava un avversario alla sua portata o con una classifica inferiore doveva confermare con un’altra vittoria l’exploit del turno precedente e spesso non ci riusciva. I tifosi nerazzurri e naturalmente anche l’allenatore si aspettano una conferma e lo stesso impegno, anche se l’avversario è la squadra emiliana e non una big europea.