All’Inter ha fatto davvero la differenza: tornerebbe anche a piedi

0
1812

Un ex nerazzurro non si è ancora ambientato del tutto nel suo nuovo club e non perde tempo per guardare al futuro. Tutto quello che c’è da saperne a riguardo

In tanti durante questi ultimi anni sono finiti col fare ‘avanti e indietro’ dall’Inter, vedasi proprio il caso Lukaku. Il belga però, non è il solo ad essere stato ‘fulminato’ dal fascino della squadra presieduta da Steven Zhang, in quanto, anche altri grandi ex del recente passato continuano a mantenere un legame speciale con la ‘Beneamata’.

Achraf Hakimi ©LaPresse

Tra i tanti quindi, non può che esserci per l’appunto anche Achraf Hakimi. L’esterno marocchino, si era infatti accasato ai nerazzurri nell’ormai lontana estate del 2020 ed è poi finito con l’abbandonare la stessa ‘Beneamata’ a causa di alcuni problemi economici riscontrati dall’intera società dell’Inter. Nonostante poi, l’ex Borussia Dortmund sia dunque finito al Psg, resta da dover dire che lo stesso classe ’98, non si è ancora ambientato appieno in questa sua nuova realtà parigina – anche a causa di alcuni problemi di natura tecnico-tattica oltre che a quelli vissuti all’interno dello spogliatoio – e lo certificano inoltre le sole 2 reti collezionate in 15 apparizioni complessive in stagione.

Calciomercato Inter, tutto quello che c’è da sapere a proposito della situazione Hakimi e non solo: i possibili scenari

Achraf Hakimi ©LaPresse

Premesso quindi che, l’ex terzino del Borussia Dortmund non sia ancora riuscito a fare la differenza – al Psg si sottintende – nella stessa maniera in cui l’ha fatta a Milano, lo stesso Hakimi, non ha nient’altro in mente che non sia un suo riapprodo al Real Madrid. L’esterno marocchino, è infatti cresciuto nelle giovanili delle ‘Merengues’ e sogna per questo di riapprodare alla corte di Florentino Perez. Nonostante questo, il classe ’98, continua a ‘portare’ sempre e comunque nel suo cuore l’Inter di Steven Zhang, posto dove ha trascorso un’intera stagione e allo stesso tempo ritornerebbe a piedi, in quanto si è sentito parte integrante del progetto nerazzurro. Allo stesso tempo però, il suo ritorno in Lombardia è ad oggi impossibile, sia per le difficoltà societarie che per via del Psg che chiaramente non intende privarsene. Da qui, il calciatore percepisce inoltre uno stipendio intorno agli 8 milioni di euro più annessi bonus.