Il nome ‘giusto’ per l’Inter gioca nella Fiorentina

0
97

L’Inter ha ripreso il proprio cammino e sta provando anche a ritrovare con continuità la propria solidità difensiva. Intanto dalla Fiorentina proprio per la retroguardia c’è un nome che potrebbe anche stuzzicare 

Con i risultati positivi in serie contro Barcellona, Sassuolo, ancora Barça e Salernitana l’Inter si è rimessa in carreggiata su tutti i fronti e punta dritto a tornare in corsa per il discorso scudetto che vede quest’anno parecchia concorrenza. Il sorriso della squadra di Inzaghi passa oltre che dalla ritrovata verve di Lautaro e soci in attacco, anche da una migliore solidità della fase difensiva, parecchio criticata in questi primi mesi di stagione.

Inter, restyling in difesa

Calciomercato Inter, restyling in difesa: occhio a Martinez Quarta
Acerbi in azione ©LaPresse

Inzaghi sta provando a trovare un equilibrio differente sfruttando a pieno la propria rosa come nel caso di Francesco Acerbi, che si sta rivelando arma di grande valore. Un concentrato di esperienza e forza difensiva che ha aiutato il tecnico piacentino ad alleviare i problemi del reparto. Proprio in zona alternative l’Inter potrebbe mettere mano nelle prossime sessioni di calciomercato per andare ad implementare il pacchetto di scelte a disposizione.

Martinez Quarta jolly difensivo: può essere il nome giusto per l’Inter

Calciomercato Inter, restyling in difesa: occhio a Martinez Quarta
Martinez Quarta ©LaPresse

All’Inter di fatto serve una maggiore possibilità di scelte anche in difesa dove Skriniar e de Vrij sono in scadenza con i rispettivi punti interrogativi e dove soprattutto sul centrodestra, c’è penuria di alternative giovani vista l’età di D’Ambrosio. In questo senso in casa Fiorentina, avversaria domani al ‘Franchi’, c’è un calciatore che potrebbe anche fare al caso della società meneghina, per caratteristiche, età, esperienza acquisita e predisposizione.

Si tratta di Lucas Martinez Quarta difensore argentino forte fisicamente e che dispone della tipica garra sudamericana, che aiuterebbe ad implementare la ‘cattiveria’ agonistica del reparto. Il classe 1996 è nel pieno della maturità calcistica, ha un contratto in scadenza 2025 ed un valore di mercato sui 10/12 milioni di euro, dunque non elevatissimo. Argentino come Lautaro e Correa proseguirebbe la dinastia di calciatori albicelesti nella Milano nerazzurra che ha sempre avuto un debole per giocatori di questo tipo. Inoltre essendo un difensore bravo nell’anticipo e piuttosto dinamico potrebbe ben adattarsi al ruolo di centrodestra come alternativa a Skriniar al quale somiglia anche per attitudini e caratteristiche. Non manca anche la confidenza con l’area di rigore avversaria per Martinez Quarta, pericolosissimo saltatore in entrambe le metà campo. Una mera ipotesi, che però sarebbe anche semplificata dal doppio passaporto dell’argentino che avendo anche quello italiano non occuperebbe un posto da extracomunitario.