È disperato: l’Inter come occasione di riscatto

0
909

È una riserva, seppur di lusso, della squadra che in campionato sta stupendo un po’ tutti. Il rapporto col tecnico non è dei migliori, valuta l’addio a gennaio

Il calciomercato di gennaio, per intenderci quello immediatamente dopo il Mondiale, potrebbe avere le sembianze di quello estivo. Si prospettano infatti tante operazioni, sia in entrata che in uscita, con calciatori scontenti di giocare poco e per questo in cerca di rilancio altrove.

Calciomercato Inter, Luis Alberto si offre a Inzaghi
Simone Inzaghi ©LaPresse

Luis Alberto riproverà a lasciare la Lazio

A tale ‘categoria’ appartiene sicuramente Luis Alberto, tuttocampista della Lazio di Sarri terza in campionato a -5 dal Napoli capolista e con la miglior difesa di tutto il torneo. Appena cinque i gol incassati dai biancocelesti, in cui lo spagnolo riveste ormai un ruolo da comprimario. Il feeling col tecnico non è mai scattato e mai scatterà, il classe ’92 avrebbe voluto fare le valigie già la scorsa estate per tornare nella sua amata Siviglia. Ma gli spagnoli non furono in grado di accontentare Lotito, il quale chiedeva qualcosa come 25 milioni di euro. Titolare solo due volte in Serie A, Luis Alberto è alla ricerca ‘disperata’ di una nuova sistemazione dove poter tornare ad essere protagonista. Nella sessione invernale proverà così di nuovo a lasciare la Lazio, alla quale è legato fino a giugno 2025.

Calciomercato, Luis Alberto proposto anche all’Inter

Calciomercato Inter, Luis Alberto si offre a Inzaghi
Luis Alberto ©LaPresse

È probabile che la sua agenzia, la You First, sia già al lavoro per cercare di esaudire la sua richiesta. In cima alle preferenze dell’andaluso rimane il Siviglia, ma è possibile che un tentativo venga fatto anche qui in Italia dove vive dal 2016. Con Milan e Juventus, ma anche con l’Inter allenata dal tecnico che ha contributo alla sua valorizzazione e consacrazione ai massimi livelli, Simone Inzaghi. L’operazione avrebbe comunque zero chance di andare in porto poiché i nerazzurri sono più che coperti a centrocampo e, inoltre, non dispongono delle risorse economiche per poter aprire una trattativa con Lotito. Il patron laziale potrebbe sì abbassare le sue pretese, ma allo stesso tempo preferire una cessione all’estero di quello che comunque resta uno dei pezzi da novanta della sua squadra.