Corsia preferenziale all’Inter: così Marotta può battere la Juve

0
1202

I buoni rapporti di lavoro potrebbero avvicinare l’Inter al profilo che piace alla Juventus, ma bisognerebbe fare un sacrificio sulla corsia

L’Inter ha macinato punti importanti nelle ultime partite di campionato nel tentativo di riacciuffare la vetta, ad oggi occupata con determinazione dal Napoli di Spalletti. Anche la corsa in Champions League si è rivelata meno ostica del previsto, nonostante le difficili avversarie Bayern Monaco e Barcellona, con la qualificazione agli ottavi molto vicina.

Robin Gosens ©LaPresse

Per poter continuare lungo il sentiero tracciato, però, c’è bisogno di puntellare le criticità della rosa a disposizione di Inzaghi. Lungo la corsia sinistra si è ben distinto ancora una volta Dimarco, mentre il tedesco Gosens è ancora lontano dai fasti di un tempo. Per questo motivo non si esclude una sua possibile dipartita nella sessione invernale di mercato, richiamando a sé l’interesse smodato di alcuni club di Bundesliga che avevano già mosso i primi passi in estate. Un suo sacrificio, dunque, varrebbe a Marotta ed Ausilio il permesso di operare per un suo sostituto.

Forti degli ottimi rapporti con il Benfica – anche a seguito dell’operazione di cessione a parametro zero di Joao Mario – l’Inter potrebbe riacciuffare la Juventus nella corsa al cartellino dell’esterno sinistro Grimaldo, ben in anticipo rispetto alla scadenza di fine giugno 2023. La promessa di 5 milioni di euro di ingaggio potrebbe essere sufficiente, sempre a patto che vi sia un’uscita a pareggiarne i conti.

Calciomercato, anche l’Inter su Grimaldo: la Juve è avvisata

Grimaldo ©LaPresse

Questa sorta di corsia preferenziale di cui dispone l’Inter per avvicinarsi a Grimaldo danneggerebbe non poco gli interessi della Juventus. Lo spagnolo è da tempo un obiettivo bianconero, soprattutto in vista dell’allontanamento dell’attuale terzino Alex Sandro.