Carboni possibile titolare col Bayern: il focus sul talento argentino

0
43

Alla scoperta di Carboni. Il baby talento nerazzurro si candida fortemente ad una maglia da titolare contro il Bayern. La situazione

In attesa che Bayern MonacoInter prenda il via, sono tanti i punti sui quali bisognerebbe soffermarsi, a partire proprio dal probabile undici di entrambe le squadre. Quel che è certo però, è il fatto che sicuramente non mancherà alcuna sorpresa nel match di domani.

Simone Inzaghi ©LaPresse

Una gara praticamente pressoché ‘inutile’ possiamo dire per le sorti di questa classifica, la quale ha già sancito il proprio verdetto: col Bayern Monaco in vetta e l’Inter alle sue spalle in seconda posizione. A seguire ci sono invece Barcellona e Viktoria Plzen. A prescindere da questo però, tutto quello che Simone Inzaghi si augura è senz’alcun ombra di dubbio ricevere qualche riscontro positivo da buona parte di alcuni giocatori. Oltre ai già noti: Bellanova, Asllani e Gosens, è in arrivo un’altra piacevole sorpresa.

Verso Bayern Monaco-Inter, Lautaro diffidato a differenza di Carboni che incrocia le dita e spera: il focus su di lui

Lautaro Martinez ©LaPresse

Mancino, classe 2005, velocità da fare invidia a molti e infine, anche in grado di ricoprire quasi tutti i ruoli d’attacco. Questa la carta d’identità possiamo dire di Valentin Carboni. Il trequartista natio di Buenos Aires ha già esordito in prima squadra nello scorso 1 ottobre contro la Roma di Mourinho (seppure negli ultimi scampoli di gara). In virtù di questo poi, vista anche la diffida di Lautaro Martinez – oltre che il nuovo infortunio accusato da Lukaku – il giovane talento argentino, nel match di domani in programma contro il Bayern Monaco, potrebbe addirittura partire da titolare al fianco di Joaquin Correa, esordendo così anche in Champions League nel caso. La premura di Inzaghi non a caso, è infatti quella di poter contare non soltanto sul ‘Toro’ ma anche su Alessandro Bastoni in vista degli ottavi di finale, in quanto anche lui si trova nella stessa e identica situazione dell’ex Racing. Per il resto, restano 4 i centri stagionali raccolti da Carboni assieme alla Primavera.