Verso Juve-Inter: Inzaghi fa turnover, Allegri in totale emergenza

0
47

Le ultime in vista di Juve-Inter ma non solo. Inzaghi torna a lanciare dal 1′ alcune ‘pedine’. La situazione

Freschi di vittoria ottenuta in quel dello scorso sabato contro la Sampdoria, per l’Inter di Inzaghi è nuovamente tempo di tornare a ‘gettare’ l’occhio sulla Champions League, dove ad attenderli domani ci sarà direttamente il Bayern Monaco di Julian Nagelsmann.

Simone Inzaghi ©LaPresse

Calcio d’inizio fissato alle ore 21 in quel dell’Allianz Arena’. Allo stesso tempo però, resta da dover fare una seria ed opportuna premessa su questo match, in quanto parliamo di una gara che non cambierà praticamente nulla sul piano della classifica. Il girone è infatti ormai stato segnato, con il Bayern che passerà da prima e l’Inter da seconda (come un po’ ormai chiaro a tutti). In via alternativa invece, questa partita potrebbe bensì rivelarsi favorevole soltanto a chi non ha trovato il giusto spazio davanti a sé sin qui. Vale a dire dunque, che gente come: Gosens, Bellanova, Asllani – e così via – avranno un’importante chance in arrivo nella giornata di domani. Inzaghi spera perciò di ottenere risposte positive da loro, in modo tale da poterli chissà schierare con maggiore frequenza in futuro. Da qui il focus su JuveInter.

Verso Juve-Inter, Allegri ‘trema’: salgono praticamente a undici le assenze

Massimiliano Allegri ©LaPresse

Ancor prima che questa sesta e ultima giornata dei gironi di Champions League prenda il via, né Simone Inzaghi, né tantomeno Max Allegri possono contare su buone notizie dal reparto infermeria. Difatti, seppure l’Inter, nel prossimo match di campionato – in programma domenica prossima proprio contro i bianconeri – dovrà fare a meno di Romelu Lukaku e probabilmente anche di Marcelo Brozovic (anche se questa cosa è ancora da accertare) allo stesso tempo anche la Juventus dovrà rinunciare ad alcune ‘pedine’ importantissime. Non possiamo far altro che riferirci dunque a gente come: Pogba, Chiesa, McKennie, Bremer, De Sciglio, Paredes e probabilmente anche a Vlahovic e Di Maria. Saranno assenti inoltre anche alcune giovani leve come: Kaio Jorge, Aké e Iling-Junior.