Conte fa scattare il domino allenatori: addio Inzaghi, ecco l’erede

0
353

Ampio scenario nel caso in cui l’allenatore salentino accettasse le condizioni per il ritorno alla Juventus il prossimo anno, in ballo c’è anche la panchina dell’Inter

Al rotto della cuffia il Tottenham è riuscito a strappare la qualificazione agli ottavi di Champions League contro l’Olympique Marsiglia, beffato proprio all’ultimo nonostante le buone speranze di rimonta del tecnico Tudor. Per Conte si tratta di una enorme soddisfazione, nonostante non fosse fisicamente presente in panchina perché squalificato.

Simone Inzaghi ©LaPresse

In Premier League, però, il tecnico salentino continua a conquistare risultati altalenanti che gli starebbero facendo maturare l’idea di lasciare il sodalizio londinese al termine della stagione, con il potenziale ritorno sulla panchina della Juventus sullo sfondo. Al suo posto, il direttore sportivo Paratici potrebbe convincere la presidenza a lasciare le redini della gestione tecnica proprio a Simone Inzaghi: suo amico e conterraneo, il ds lo aveva preso in considerazione spesse volte quando occupava ancora la poltrona dirigenziale di Agnelli – dopo la prima era Allegri, ma prima che arrivassero Sarri e Pirlo.

Nuovo scenario in Serie A: Juric indiziato numero uno per il post Inzaghi

Ivan Juric ©LaPresse

Di conseguenza, sempre nell’ipotesi che questo quadro possa concretizzarsi, l’Inter avrebbe da faticare non poco per trovare il profilo ideale per il post Inzaghi. Non soltanto ci sarebbe bisogno di qualcuno che sappia utilizzare con maestria il modulo con la difesa a 3 (altrimenti andrebbero lanciate molte altre operazioni di mercato per coprire i buchi di posizione), ma anche che sappia dare spinta offensiva e rendere lo spogliatoio coeso su tutti i fronti. Chi meglio di Ivan Juric, attuale tecnico del Torino, a metà strada tra Conte e Gasperini.