Hakimi e non solo: doppia operazione anti Inter, Conte esulta

0
182

L’ex tecnico è ancora indeciso se rinnovare o meno il contratto col Tottenham in scadenza a giugno. Paratici può convincerlo con l’acquisto di due fedelissimi

Nelle ultime settimane il Tottenham ha perso terreno dalla testa della Premier, ma la volontà del club resta sempre quella di andare avanti con Antonio Conte. Servirà però ‘convincere’ il tecnico leccese a rinnovare il contratto in scadenza a giugno, respingendo così definitivamente o quasi lo ‘spauracchio’ Juventus. In tal senso si parla di maxi offerta da 20 milioni a stagione più la promessa di altri grandi investimenti sul calciomercato.

Calciomercato Inter, Conte vuole riprendersi Hakimi e Lukaku
Antonio Conte ©LaPresse

Conte era ed è un esigente, per questo Paratici dovrà assicurargli che si farà il possibile per prendere giocatori importanti necessari per avvicinarsi alle potenze del calcio inglese, Manchester City su tutti. L’ex allenatore interista potrebbe chiedere rinforzi di assoluto spessore sia per le fasce che per l’attacco. E’ tutt’altro da escludere che sulla sua lista della spesa possano finire due suoi ‘fedelissimi’ ai tempi dell’Inter, in aggiunta a Bastoni che avrebbe voluto già l’estate scorsa. Per esempio Achraf Hakimi, vista l’insoddisfazione per il brasiliano Emerson. Il marocchino non è intoccabile al Psg, i tifosi nerazzurri sognano il suo ritorno che però appare impossibile stante la situazione economica attuale nonché il suo stipendio da circa 8 milioni di euro netti. Rappresenta invece una pista percorribile dal club di Levy, uno dei più ricchi della Premier. La valutazione che fa il Psg di Hakimi tocca probabilmente i 70-80 milioni, poco più la cifra spesa per strapparlo a Inzaghi, ma va detto che la società transalpina potrebbe tentare la via dello scambio con uno dei possibili obiettivi per la prossima stagione. Ovvero un centravanti, ovvero Harry Kane.

Calciomercato Inter, Hakimi e Lukaku al Tottenham di Conte

Calciomercato Inter, Conte vuole riprendersi Hakimi e Lukaku
Lukaku e Hakimi ai tempi dell’Inter ©LaPresse

Naturalmente Conte farebbe le barricate per Kane. Darebbe il via libera alla sua partenza solo se ci fosse la possibilità di prendere Lukaku come sostituto. La permanenza del belga all’Inter, attraverso un nuovo prestito, ad oggi non è sicura per motivi economici ma anche sportivi. Considerato poi che il ritorno di ‘Big Rom’ al Chelsea può essere solo di passaggio, ecco che il Tottenham potrebbe eventualmente avere la strada spianata al classe ’93 di Anversa, tornato ai box e in dubbio per il Mondiale in Qatar.