‘Caso’ Lautaro, Inter arrabbiata: decisione presa

0
181

Faccia a faccia ad Appiano tra l’attaccante argentino, deludente contro la Juventus, e i dirigenti nerazzurri. Ecco cosa è successo

Stasera col Bologna, nel match valevole per la 14esima giornata di Serie A, l’Inter sarà obbligata a vincere per non perdere ulteriore terreno dalla zona Champions e riscattare la sconfitta di domenica in casa della Juventus. Una sconfitta pesante che si è trascinata dietro tante scorie negative, rilanciando in primis il tema Inzaghi, da molti tifosi ritenuto non all’altezza del blasone del club.

Festa Lautaro post Juve-Inter: la decisione del club
Lautaro Martinez ©LaPresse

Oltre alla questione relativa al tecnico, c’è poi da registrare il ‘caso’ Lautaro. All’indomani del ko di Torino, precisamente nella notte tra lunedi e martedì, l’argentino ha festeggiato il compleanno della compagna Agustina in un noto locale milanese. Conferme in tal senso sono arrivate da un paio di storie Instagram, con la notizia pubblicata per primo da ‘Dagospia’. Il numero dieci nerazzurro non ha fatto nulla di male, eppure a qualche tifoso da tastiera non sono andati affatto giù i sorrisi e i festeggiamenti del classe ’97 di Bahia Bianca, ritenuti irrispettosi visto il fresco ko coi bianconeri. In verità, come riportano i quotidiani sportivi stamattina, questa festa non è stata gradita, per usare un eufemismo, nemmeno dalla società.

Lautaro, è ‘giallo’ sulla decisione dell’Inter

Festa Lautaro post Juve-Inter: la decisione del club
Juventus-Inter, Lautaro in azione ©LaPresse

Nel faccia a faccia ad Appiano di ieri, i dirigenti hanno manifestato a Lautaro di non avere per nulla apprezzato questi festeggiamenti (a quanto pare durati fino a notte fonda) quasi nell’immediato post derby d’Italia, decidendo comunque di non sanzionarlo come scrive ‘La Gazzetta dello Sport’. Di diverso avviso, invece, ‘Corriere dello Sport’ e ‘Tuttosport’. Per entrambi, l’Inter multerà il proprio attaccante che stasera dovrebbe partire comunque titolare al fianco di Dzeko.