Contatto diretto: così Icardi prepara il clamoroso ritorno

0
22700

Il nome di Mauro Icardi torna in auge in un modo o nell’altro. Dalla vita privata al campo fino ad una carriera che ora ha trovato dimora in Turchia ma chissà per quanto tempo. Suggestione ai limite del fantamercato 

I tifosi dell’Inter ricorderanno molto bene l’avventura di Mauro Icardi a San Siro. L’ex capitano andato via tra le polemiche dopo aver portato in dote valanghe di gol, non è mai riuscito realmente a ripetersi e confermarsi altrove. L’avventura al Paris Saint Germain, dopo un discreto primo anno, è colata a picco sotto il peso degli infortuni ed di un tridente poi troppo forte da andare a scalzare. Dopo essere stato ancora meno che un comprimario nella fase conclusiva, il PSG ha quindi deciso di spedire Icardi in prestito al Galatasaray, in un campionato dove il classe 1993 aveva tutte le intenzioni di provare a rilanciarsi.

Calciomercato Inter, scenario da fantacalcio: Icardi e la suggestione ritorno impossibile
Mauro Icardi (Foto Instagram)

Sei presenze con 4 gol e 3 assist fin qui in terra turca per Maurito che però ha ancora un futuro molto nebuloso, e tutto da decifrare, di fronte a se.

Calciomercato Inter, scenario da fantacalcio: Icardi e la suggestione ritorno impossibile

Calciomercato Inter, scenario da fantacalcio: Icardi e la suggestione ritorno impossibile
Icardi ©LaPresse

In Icardi non è mai passata la voglia di Inter e la passione per i colori nerazzurri, come certificato anche dalle risposte social dei giorni scorsi ai fan quando scelto risposto sulle squadre in cui ha giocato: “Nel club più grande d’Italia (l’Inter), di Francia (il Paris Saint-Germain) e di Turchia (il Galatasaray)”.

Non sono mai mancati piccoli richiami social all’Inter anche se il ritorno appare davvero impossibile. C’è però chi non esclude che a gennaio, in vista di giugno, lui direttamente o la stessa Wanda Nara, possano contattare Piero Ausilio dando la disponibilità a un clamoroso rientro in nerazzurro. Il contratto con il Paris scade nel 2024 ed è possibile anche una risoluzione con buonuscita e conseguente firma a zero altrove. La suggestione sarebbe l’Inter, ma si tratta di uno scenario improbabile e ai limiti del fantamercato.