Calciomercato, Balotelli all’Inter a gennaio: ecco cosa succede

0
159

Entourage e giocatore vanno alla ricerca di una nuova esperienza in Italia. L’ipotesi ha del clamoroso. Ecco la risposta dell’Inter

Reduce da pesanti trascorsi negli ultimi anni, che l’hanno poi di fatto costretto a cambiare all’incirca qualcosa come sei maglie di fila, Mario Balotelli anche in quest’altra stagione sta cercando di rilanciarsi nuovamente da punto e accapo.

Mario Balotelli ©LaPresse

Restano già 5 infatti i gol messi a segno dall’ormai ex Milan e Inter nelle uniche 9 presenze raccolte assieme al Sion. Il centravanti italiano non a caso, è finito con l’approdare nel massimo campionato svizzero – a stagione in corso tra l’altro – a causa dei passati diverbi avuti con l’ex tecnico Vincenzo Montella (attualmente alla guida della squadra turca dell’Adana Demirspor). A tal proposito, Mario Balotelli in primis è ora alla ricerca di un pronto riscatto e a dirla tutta, lo stesso classe ’90 su tutti spera ad ogni modo di riuscire a tornare nuovamente nel calcio europeo che conta. In tal senso, c’è chi sta già lavorando da dietro le quinte ad un suo possibile ritorno in Italia. Da qui, ecco che sorgono le prime ipotesi di rivederlo da punto e accapo all’Inter.

Calciomercato, gli agenti di Balotelli preparano il suo rientro in Italia: c’è anche l’Inter tra le papabili destinazioni

Mario Balotelli ©LaPresse

Per via del suo buon momento di forma avuto sin qui assieme al Sion, Mario Balotelli non nasconde tutte quelle che sono le sue ambizioni e spera a tutti gli effetti in un suo ritorno in Italia. Da qui, agente ed intermediari sarebbero i primi a mettersi in azione pur di accontentarlo e così facendo, potrebbero finire per offrirlo in Serie A in vista di gennaio (magari anche all’Inter, visto l’eccellente rapporto con Ausilio), Tra l’altro poi, per via degli innumerevoli sto patiti sin qui da Romelu Lukaku e Joaquin Correa in questo avvio di stagione, i nerazzurri potrebbero seriamente avere bisogno di un altro rinforzo là davanti, anche se chiaramente, l’eventuale ‘proposta’ non verrebbe minimamente presa in considerazione dall’intera dirigenza della ‘Beneamata’ per tutta una serie di motivi più che leciti.