TV PLAY | L’assicuratore ammette: “Questi strumenti servono ai calciatori”

0
54

Nel calcio moderno le polizze assicurative ricoprono un ruolo di vitale importanza per i calciatori in caso di infortunio, sia dentro che fuori dal campo

Con un’ampia parentesi a lui dedicata, l’assicuratore Marco Masini è intervenuto nella diretta streaming tenuta dal canale di Twitch ‘TvPlay‘ – per conto di ‘calciomercato.it‘ – sulla questione legata agli infortuni dei calciatori che occorrono durante la stagione sia dentro che fuori dal campo.

Marco Masini, nel riquadro in alto a sinistra, in diretta streaming sul canale ‘TvPlay’ (credits: calciomercato.it)

“Per un calciatore avere una polizza infortuni è uno strumento di lavoro essenziale”, ha aperto Masini. “Lui mette a rischio il suo corpo, ovvero il suo bene più prezioso per espletare al lavoro cui è chiamato. Prima del Mondiale c’è stato un boom pazzesco in questo campo, ma di solito è buona norma che tutti si tutelino. I club sono tenuti a garantire ai propri atleti una polizza obbligatoria con massimale fino a 300 mila euro, ma per alcuni questa garanzia è irrisoria. Scelgono di tutelarsi comunque in proprio, anche per svariati milioni di euro”, ha poi aggiunto spiegando il funzionamento di questa particolare pratica in ambito sportivo.

“Con Donnarumma e D’Ambrosio ci sono particolarmente legato, sono tra i primi calciatori con cui ho iniziato questa professione. Oggi gestisco le pratiche di almeno 200 calciatori. Al di là dell’aspetto lavorativo, nutro stima ed affetto anche per Calabria, Gagliardini, Petagna e Romagnoli“, ha confessato Masini in diretta.

Masini spiega: “Le polizze individuali costano svariati milioni”

Neymar Jr infortunato in Brasile-Serbia ©LaPresse

Quanto al recente infortunio della stella brasiliana Neymar, l’assicuratore ha così commentato: “Il mio collega starà piangendo in questo momento. Quando c’è di mezzo una polizza importante, come in questo caso, ci sono da pagare svariati milioni di euro. Quanto mi è impossibile stimarlo”.

Entrando più nel dettaglio sul funzionamento delle polizze individualmente sottoscritte dai calciatori, Masini ha spiegato: “Le promesse dei club sono legate agli infortuni sul campo. Se un calciatore si fa male all’esterno, cadendo ad esempio dal motorino, loro non sono tenuti a coprire le spese. Ecco perché interveniamo noi: le nostre polizze coprono ogni aspetto del quotidiano, in qualsiasi luogo e fascia oraria”.