Calciomercato Inter, 80 milioni di euro per l’erede di Bastoni

0
2484

Tra i nomi più chiacchierati della difesa dell’Inter, al di là del solito Skriniar per il quale si lavora sul rinnovo, c’è anche Alessandro Bastoni. C’è però un difensore spagnolo che per caratteristiche gli somiglia molto, anche se i costi sarebbero proibitivi 

Alessandro Bastoni è tra i giovani calciatori di casa Inter con maggiore esperienza alle spalle, margini di miglioramento e soprattutto mercato a livello internazionale. Nella prima parte di questa stagione non sono mancate le difficoltà da affrontare per il difensore classe 1999 di Inzaghi che sembrava quasi vivere una fase di involuzione, salvo provare a riprendersi. Al netto di tutto resta un nome spesso associato anche al calciomercato, come la scorsa estate quando se ne chiacchierava soprattutto in ottica Premier, fermo restando la totale intenzione sia dell’Inter che del ragazzo di proseguire insieme.

Calciomercato Inter, 80 milioni di euro per l'erede di Bastoni
Alessandro Bastoni ©LaPresse

Le voci su Bastoni, soprattutto con una buona seconda metà di annata, potrebbero anche tornare in auge per la prossima sessione estiva.

Calciomercato Inter, da Bastoni a Pau Torres: i costi di un affare impossibile

Calciomercato Inter, 80 milioni di euro per l'erede di Bastoni
Pau Torres ©LaPresse

Bastoni e l’Inter sono parte di un matrimonio solido, ma i rumors in ottica futura sono tutti da esplorare. Al netto di tutto un difensore centrale che in Europa ha età, esperienza, caratteristiche e potenziale molto simile a quello dell’interista è certamente Pau Torres, già accostato in passato alla Serie A, ma dai costi quasi proibitivi.

Appare infatti complicatissimo pensare al nazionale spagnolo del Villarreal come reale erede eventuale di Bastoni. Il club iberico vorrebbe infatti non meno di 45-50 milioni di euro per il proprio centrale. Il ragazzo, che è quotato ed in grande ascesa, dal canto suo chiederebbe 4-5 milioni di euro netti per cinque anni per un investimento che tra tutte le componenti andrebbe a sfiorare i 75/80 milioni. Numeri decisamente troppo alti per una Inter molto attenta ai conti e al ridimensionamento dei costi.