Milan fuori gioco: piomba l’Inter con lo scambio

0
528

Il centrocampista viola è una delle rivelazioni del Mondiale, ora si risveglia per lui l’interesse sopito delle big d’Europa e l’Inter ha una carta per spiazzare il Milan

Delusioni, conferme e tante sorprese. Questa edizione del Campionato del Mondo di Qatar 2022, spogliata della Nazionale italiana incapace di raggiungere la qualificazione, sta regalando emozioni a manetta. Ai tanti attesi protagonisti rivelatisi poi sottotono si sono alternate le solite conferme, come quelle di Messi, Cristiano Ronaldo e Mbappé, ma chi ha brillato davvero lo ha fatto notare con prestazioni top.

Sofjan Amrabat ©LaPresse

È il caso di uno dei nomi più caldi dell’intero panorama calcistico internazionale: Sofyan Amrabat, centrocampista della Fiorentina, ha letteralmente sbancato con la sua Nazionale del Marocco. Grande dominio fisico e mentale, con sprazzi di qualità da leader in mezzo al campo. Un toccasana per qualunque grande realtà alla ricerca di stabilità ed equilibrio nella zona nevralgica. E se da un lato Pradè, direttore sportivo dei viola, sorride calorosamente a tutto questo e vuole blindarlo per il prossimo futuro, il valore del suo cartellino è schizzato a tal punto da richiamare su di sé come magneti club dalle casse straripanti. Su di lui ci sarebbe infatti il Liverpool così come il Siviglia, ma restando su suolo italiano è forte l’interesse del Milan.

Calciomercato, tutti su Amrabat: l’Inter tenta il colpo a sorpresa

Sofjan Amrabat ©LaPresse

Come raccontato da ‘calciomercatoweb.it‘, l’aspettativa di Pioli è che possa fungere da vero baluardo come faceva Kessié. Eppure il pressing dei rossoneri potrebbe essere spento subito dall’avanzare incessante dell’Inter di Simone Inzaghi. I cugini ed eterni rivali avrebbero in mente l’intenzione di proporre in scambio alla Fiorentina il cartellino di Kristjan Asllani, giunto nella passata sessione estiva di mercato per fare le veci di Brozovic. Il presente dell’italo-albanese non è stato finora brillante per via dello scarso minutaggio offertogli, pertanto resta una pedina sacrificabile per un bene superiore. Certo è che la Fiorentina ha sbarrato le porte a chiunque, almeno per il momento, ma tutto dipenderà dal tipo di valutazione che la dirigenza farà tra le mura interne di casa.

A questa proposta, il Milan avrebbe da controbattere in una gara di sorpassi vicendevoli con un’offerta cash a non meno di 25 milioni di euro. Senza dimenticare che il Liverpool, in tutto questo, avrebbe dalla sua una forza monetaria maggiore. E con l’uscita di un’altra pedina di peso dal proprio organico, Klopp maturerebbe un grande vantaggio su tutte le altre pretendenti. Italiane comprese.