Bocciatura pesantissima: “Impressionante, Lautaro alla Salernitana”

0
534

Il centravanti argentino è uno dei flop di questo Mondiale, i tifosi non lo accettano e divampano le critiche sui social 

Ci sarebbe tanto da dire ma troppo poche righe per poterlo fare. Lautaro Martinez, nel corso delle prime uscite di questo Campionato del Mondo di Qatar 2022 con la maglia della Nazionale argentina, è stato irriconoscibile. Quantomeno rispetto a quelle che erano le aspettative, molto alte, sul suo conto in seguito all’importanza rivestita all’Inter.

Lautaro Martinez ©LaPresse

Le occasioni per imporre il proprio gioco le ha avute, ma non sono state mai sfruttate. E la sua centralità negli schemi di Scaloni, accanto al Messi playmaker, non sembra funzionare come dovrebbe. Apparentemente sembra avere qualche piglio in più l’altro centravanti ed ex obiettivo dell’Inter, Alvarez. Motivo per cui lo stesso commissario tecnico ha rilevato queste criticità ed preferito quest’ultimo al primo. Questione di priorità.

Proprio il fuoriclasse pluripremiato Pallone d’Oro, tuttavia, sottolinea come la magra di risultati individuali di Lautaro non sia un evento destabilizzante: “È un attaccante molto importante per noi, vive per i gol. Quel che conta adesso è che sia pronto per quello che verrà“.

Lautaro sottotono, Lukaku peggio: sprofonda l’attacco dell’Inter

Lautaro Martinez ©LaPresse

Tra i calciatori nerazzurri impegnati in questa importante competizione internazionale non è stato il migliore, come invece accaduto per Dumfries con l’Olanda, ma neanche il peggiore. I suoi errori non hanno infatti penalizzato l’Argentina nell’avanzamento alla fase degli ottavi di finale prima e dei quarti poi (conquistati ieri sull’Australia), come clamorosamente accaduto per il suo compagno di reparto Romelo Lukaku. Quel tiro stampatosi sul palo proprio sul finale contro la Croazia ha di fatto condannato il Belgio ad una incredibile esclusione. Ma al di là delle prestazioni del belga, i tifosi interisti recriminano ugualmente lo stato di forma dell’argentino.