Firma imminente con l’Inter: Inzaghi ‘scaccia’ l’incubo Conte

0
221

Il centravanti sarebbe vicino al rinnovo in nerazzurro sospinto dalla volontà del tecnico piacentino e lascerebbe a bocca asciutta il pretendente Conte

Simone Inzaghi ha da poco ripreso gli allenamenti con il gruppo nerazzurro, dapprima ad Appiano Gentile e poi in ritiro sull’isola di Malta. I segnali, a seguito della primissima amichevole in programma, sono piuttosto positivi e filtra grande ottimismo sul prosieguo del campionato – a caccia di buoni risultati per riacciuffare il sogno Scudetto – ma anche in Champions League. E intanto l’Inter del futuro prende sempre più forma, con diversi nomi finiti sul piatto dei possibili partenti.

Dzeko e Inzaghi ©LaPresse

Oltre ai soliti Skriniar, Dumfries e Gosens, Inzaghi potrebbe infatti perdere anche Edin Dzeko in scadenza di contratto e con moltissimi club non soltanto europei in lista di potervi mettere su le mani. Tra questi ci sarebbe persino il Tottenham di Antonio Conte, oltre che diverse altre realtà di MLS. La volontà di trattenere Dzeko è però così forte per Inzaghi che sembrerebbe aver già dialogato positivamente con lui in chiave rinnovo: stando a quanto riportato da ‘La Gazzetta dello Sport’, i discorsi procedono spediti e le probabilità che possa essere raggiunto presto un accordo sono piuttosto alte. La mossa decisiva spetterebbe all’Inter, nella speranza che la trattativa possa concludersi prima della ripresa delle ostilità di campionato.

Al momento il calciatore avrebbe chiesto di prolungare il contratto di altri due anni, mentre la dirigenza nerazzurra capitanata da Marotta sarebbe ferma ad uno solo. L’intesa definitiva potrebbe dunque essere raggiunta dalle parti venendosi incontro a vicenda, sulla base di una stagione più opzione di prolungamento automatico per una seconda in caso di completamento degli obiettivi prefissati, con riduzione dell’ingaggio attuale che tocca quota 5 milioni netti.

Calciomercato Inter, Dzeko importante come Lukaku: rinnovo utile

Romelu Lukaku ©LaPresse

La possibile permanenza di Dzeko all’Inter sarebbe di estrema importanza tattica: non soltanto Inzaghi avrebbe dalla sua un calciatore esperto, ma anche ancora molto ghiotto di gol come ampiamente dimostrato nel corso della prima metà di stagione al posto di Lukaku infortunato. Chissà che anche le condizioni economiche d’ingaggio non possano essere rivalutate per venire incontro alle esigenze fiscali della società, ancora lontana dall’essere benestante. Al momento la strada della permanenza risulta in ogni caso più agevole e conveniente di quella della partenza, perché l’Inter avrebbe da trovare un valido sostituto per la prossima stagione scongiurando che lo stesso Lukaku non torni alla base del Chelsea.