Hakimi, ritorno con scambio: affare da 70 milioni

0
48

L’Inter negli ultimi anni ha cambiato spesso il padrone della corsia di destra, trovando spesso e volentieri anche grandi campioni sulla propria strada

La fascia destra dell’Inter ha spesso subito corposi restyling di stagione in stagione. Basti pensare all’addio di Achraf Hakimi dopo appena una stagione in nerazzurro in cui divenne pilastro decisivo anche per la vittoria dello scudetto alla corte di Conte. La freccia marocchina venne sacrificata all’altare dei conti, e portò in dote una corposa plusvalenza dopo appena una sola annata a San Siro. Rapido, forte fisicamente, con enormi capacità di inserimento con e senza palla e una buona propensione anche a chiudere l’azione in zona gol. Qualità che ne fanno uno dei migliori laterali destri in circolazione e che l’Inter ha provato a ritrovare in Dumfries, seppur con valori differenti.

Hakimi, ritorno con scambio: affare da 70 milioni
Hakimi con Mbappe ©LaPresse

L’avventura di Hakimi al PSG lo scorso anno non ha portato le soddisfazioni sperate dal punto di vista degli obiettivi di squadra, fermo restando un rendimento di alto profilo. Anche quest’anno l’ex interista ha iniziato benissimo con la bellezza di 3 gol e altrettanti assist collezionati prima della sosta per il Mondiale.

Calciomercato Inter, tra il sogno dei tifosi e quello scambio col Bayern: il futuro di Hakimi

Hakimi, ritorno con scambio: affare da 70 milioni
Hakimi in azione col Marocco al Mondiale in Qatar ©LaPresse

Anche in Qatar Hakimi ha mostrato tutto il suo valore, col picco massimo del calcio di rigore decisivo trasformato con un freddissimo cucchiaio nella serie contro la Spagna. A dispetto del suo grande valore resta però incerta la permanenza a Parigi dell’ex Real Madrid e Borussia Dortmund, che gli interisti sognano di rivedere in nerazzurro.

Amatissimo dai tifosi meneghini, Hakimi non è mai uscito dal cuore anche se appare un desiderio destinato a rimanere tale, sia per i costi che per la concorrenza di primo livello pronta ad intervenire su di lui. Può nascere a tal proposito una idea di scambio col Bayern Monaco, che vorrebbe potenziare quella zona di campo nonostante la presenza del connazionale Mazraoui. La suggestione potrebbe prevedere uno scambio alla pari, valutato sui 60/70 milioni tra Hakimi e Leroy Sane, il cui agente Zahavi è in eccellenti rapporti con Al Khelaifi. L’esterno offensivo tedesco ha già un passato in un altro grande club come il Manchester City.