Skriniar e il rinnovo con l’Inter: “Ecco cosa manca”

0
41

Il difensore slovacco è ancora in scadenza di contratto con il club nerazzurro, in cui è approdato nell’estate 2017

Il giornalista della Gazzetta dello Sport Vincenzo D’Angelo, ha parlato a Calciomercato.it in diretta sul canale Twitch di Tv Play per dare il suo parere sul rinnovo di Milan Skriniar.

Inter le ultime su rinnovo Skriniar
Milan Skriniar ©LaPresse

Queste le sue parole sul rinnovo del centrale slovacco: “Le percentuali restano alte, ma c’è qualcosa che ancora manca tipo l’accordo sui bonus. Bisogna avvicinarci alla cifra proposta dal PSG in estate, portare Skriniar a essere uno dei più pagati della rosa è l’obiettivo della società nerazzurra. Per il mercato l’Inter se non fa uscite non prende nessuno”.

Dopo aver dato il suo parere sul futuro del campione slovacco, ha parlato anche di Lautaro Martinez, stasera impegnato (parte dalla panchina) con la sua Argentina nella semifinale Mondiale contro la Croazia di Brozovic: “È un calciatore che vive periodi lunghi di pausa. Parlo del livello realizzativo, e per me ha giocato bene con l’Arabia Saudita, al di là dei gol annullati. Dopo la prima gara Lautaro ha avuto prestazioni non del tutto esaltanti”.

Mazzola ‘bastona’ Lautaro: “Ottimo giocatore, ma ogni tanto si perde”

Quattro Scudetti due Coppe dei Campioni due Coppe Intercontinentali con l’Inter, 70 presenze e 22 reti con la Nazionale italiana un campionato europeo vinto e il 2° posto al Campionato del Mondo del 1970 in Messico. In nerazzurro dal 1960/61 con la famosa gara persa contro la Juve con la squadra Primavera, fino alla stagione 1976/77 dopo la quale appese gli scarpini al chiodo, per poi diventarne anni dopo dirigente. Soltanto, si fa per dire, 570 presenze e la bellezza di 162 reti tra campionato e coppe nazionali e internazionali, un bel biglietto da visita per il baffo della squadra meneghina Sandro Mazzola.

Mazolla su Lautaro Martinez
Lautaro Martinez ©LaPresse

Chi se non lui, potrebbe dare un’opinione precisa sulle caratteristiche del calciatore argentino del quale ha detto, intervenendo su 1 Station Radio: “Lautaro ogni tanto si perde, ma è un ottimo giocatore. Spesso pesa su di lui l’andamento di alcune partite. I suoi momenti negativi dipendono dal suo carattere, il quale non riesce a reggere il peso di determinate sfide”.

A proposito di sfide, l’ex Bandiera nerazzurra ha anche parlato della gara che si disputerà il prossimo 4 gennaio e che concluderà la 16esima giornata del campionato di serie A tra Inter e Napoli al Meazza. Queste le sue parole: “Metterei la firma per un 2-2 a San Siro. All’inizio non credo che ci saranno gli stessi valori in campo, vedremo delle situazioni diverse. Bisognerà capire le condizioni dei calciatori, si frenerà tanto durante le partite”.