Intesa totale a 30 milioni: l’Inter può salutare Dumfries

0
34

Con 30 milioni incassati, una squadra di Premier può ora organizzare il suo assalto a Denzel Dumfries. Beppe Marotta ha però le idee molto chiare e non vuole incassare meno di quanto necessario

I media inglesi confermano l’addio Aaron Wan-Bissaka: il calciatore britannico con origini congolesi dovrebbe lasciare il Manchester United già a gennaio. Il venticinquenne inglese sta infatti avendo tantissime difficoltà nelle ultime partite, e non sta trovando spazio con Erik ten Hag.

Dumfries allo United?
Dumfries ©LaPresse

L’United potrebbe presto cederlo, per sfoltire la rosa. In questo senso, i dirigenti dei Reds sarebbero già pronti a chiudere il Wolverhampton. La formula potrebbe essere quella del prestito oneroso con obbligo. Si parla di almeno 25 o 30 milioni di prezzo finale dell’operazione, che poi lo Uniter girerebbe subito all’Inter per prendere Denzel Dumfries.

L’Inter, ovviamente, non si accontenterebbe di 30 milioni per Denzel Dumfries. Beppe Marotta ha fissato il prezzo dell’olandese a 60, sperando così di poterlo vendere a 45 almeno. Il Manchester United potrebbe anche arrivare a 40, ma non subito, cioè non a gennaio. Oppure, in casi estremi, potrebbe offrire all’Inter 30 più una contropartita.

Ad Ausilio piace Tyrell Johannes Chicco Malacia, terzino sinistro potente e di buona tecnica, ma lo United non sembra disposto a cederlo e comunque lo valuta almeno 15 milioni. L’altra opportunità sarebbe il prestito di un anno di Dalot, che è già stato ceduto qualche anno fa con la stessa formula all’Inter.

Il laterale olandese è comunque vicino alla cessione, ed è inutile far finta di nulla. Per Marotta, quello di Denzel, è il nome su cui puntare per racimolare fondi per ragioni di bilancio. Sul giocatore dell’Inter ci sarebbero infatti diverse big europee. Su tutte il Chelsea, il Manchester United e il Tottenham. Nessuna di queste tre squadre sembra tuttavia intenzionata a versare i 60 milioni richiesti dall’Inter. E a oggi l’offerta più alta arrivata per Dumfries è proprio quella di 30 più bonus già mossa dallo United. Niente da fare: Marotta sorride e chiede un ulteriore sforzo.

30 milioni allo United, che può chiedere Dumfries all’Inter

In ogni caso sembra che lo United possa concorrere con il Chelsea per il terzino olandese. Finora, infatti, era parso che il club in vantaggio su Dumfries fosse proprio quello dei Blues. I dirigenti del Chelsea hanno già intavolato la discussione sul terzino da tempo.

Lukaku nell'affare Dumfries
Lukaku ©LaPresse

Nel corso della trattativa che ha portato Romelu Lukaku in prestito a Milano, Marotta e Ausilio erano stati avvisati del forte interesse per il terzino. L’idea era quella di inserirlo come contropartita per arrivare al riacquisto del belga.

Ora, però, paradossalmente quell’accordo non sembra più tanto conveniente. Da un lato c’è Lukaku che si è fortemente svalutato, e dall’altro c’è uno dei difensori laterali più apprezzati del Mondiale. In generale, poi, l’Inter ha urgente bisogno di milioni di euro in contanti, e non di scambi.

Il piano di Marotta

Ma, almeno per gennaio, sembra che nessuno sia disposto a versare i 60 milioni del costo del cartellino dell’olandese. Si ragiona quindi sui 40-45. Con le big d’Europa che però sembrano tutte ferme sui 30. Difficile dire come si risolverà la trattativa. Tutto è possibile, ma di sicuro Beppe Marotta ha già un piano.

Paino di Marotta su Dumfries
Marotta ©LaPresse

Lukaku va valutato nelle prossime partite. Il ds non può però aspettare troppo: deve agire di anticipo. Se il belga darà segni di miglioramento, andrà bloccato subito. Più passa il tempo e più il giocatore “rischia” di rivalutarsi. Se invece sembrerà chiaro che Lukaku non è in grado di fornire prestazioni all’altezza dell’anno dell’ultimo scudetto dell’Inter, don Beppe mollerà del tutto la presa.

In tutto questo Dumfries andrà comunque valutato come un giocatore attualmente superiore per valore di mercato al belga. Qualora il prezzo di Lukuku dovesse superare quello dell’olandese, Marotta smetterebbe di trattare con il Chelsea e si concentrerebbe solo sulle offerte provenienti dallo United.