Tutto confermato: 120 milioni e l’operazione si chiude

0
36

Il club fa sapere il tutto e prova a mettere per iscritto come stanno le cose. L’Inter non ha scampo ed il giocatore è destinato ad essere un rimpianto. I dettagli 

In un Mondiale nel quale non sono affatto mancate le sorprese, ad aver avuto la meglio a distanza di un mese e mezzo circa, è stata infine l’Argentina, che con il suo vero e proprio trascinatore assoluto Lionel Messi si è così assicurata il titolo di campione del Mondo per la sua terza volta nella storia.

Messi che bacia la Coppa
Lionel Messi ©LaPresse

A dirla tutta poi, si trattava della prima volta per la ‘Pulce’, che così facendo ha aggiunto alla sua ricchissima bacheca un titolo che mancava e che inseguiva ormai da troppo tempo (il più importante se vogliamo, tra l’altro). Al suo fianco però, figuravano ad ogni modo altri importantissimi calciatori. Pensiamo per esempio a: Di Maria, Paredes, De Paul ed infine lo stesso nerazzurro Lautaro Martinez…Da qualche giorno anche lui campione del Mondo a tutti gli effetti.

E’ vero, qui abbiamo citato giocatori oramai da tempo affermati: ma allo stesso tempo, resta da dover fare un particolar tributo a nuove giovani leve dell’intero panorama europeo come Enzo Fernandez, protagonista di un Mondiale a dir poco strepitoso.

Fernandez brilla con l’Argentina e si consacra come una delle stelle più luminose del nostro calcio: il focus su di lui

1 gol, 1 assist, sei presenze su sette da titolare in questo Mondiale e tantissime giocate di qualità messe al servizio della propria Nazionale: così Enzo Fernandez si è letteralmente preso l’Argentina di Lionel Scaloni, tecnico che da quando ha gettato il giovane classe ’01 nella mischia, ha praticamente proiettato la sua Argentina verso la finale della competizione più importante al Mondo…Uscendone tra l’altro vincitrice.

Enzo Fernandez 'blindato' dal Benfica
Enzo Fernandez ©LaPresse

Che piaccia o no, c’è solamente da applaudire ad un talento così luminoso, che con gli altri 3 gol e 5 assist raccolti assieme a Benfica, è letteralmente riuscito nell’intento di attirare su di sé il fortissimo interesse da parte dell’Inter e di altri importantissimi club europei. A malincuore però, lo stesso Enzo Fernandez – reduce dall’aver conquistato il premio di miglior giovane della competizione – è quasi sicuramente destinato ad essere un vero e proprio rimpianto per la formazione guidata ad oggi da Simone Inzaghi…E ad aver messo in chiaro le cose, è stata proprio la squadra detentrice del suo cartellino.

Calciomercato Inter, il Benfica non ha dubbi: 120 milioni e si può chiudere per Enzo Fernandez

E’ tutto confermato: il Benfica ad oggi chiede 120 milioni di euro – sua attuale clausola rescissoria – e nient’altro per l’argentino Enzo Fernandez, neo campione del Mondo che sia Inter che Milan avevano già aggiunto alla lista dei propri desideri quando appena esploso al River Plate.

Enzo Fernandez 'blindato' dal Benfica
Enzo Fernandez ©LaPresse

E’ questa infatti l’ammissione del Benfica, club che ha sostanzialmente fatto un vero e proprio pagandolo appena 18 milioni di euro in passato. Stando a quanto riportato inoltre da ‘Tyc Sports’, lo stesso club lusitano avrebbe già rifiutato una prima offerta da circa 100 milioni di euro presentata recentemente dal Liverpool. Si riducono dunque a zero le possibilità di poterlo vedere eventualmente a Milano.