Mendes trova squadra a Cristiano Ronaldo: ecco l’opzione per l’Inter a zero

0
30

Il noto agente è alle prese con la risoluzione della situazione di Cristiano Ronaldo ancora senza contratto, intanto trapela un nuovo nome in chiave Inter

Lavorare giorno e notte per rendere la trattativa quanto più veloce ed efficace possibile. Questo è quanto Jorge Mendes, noto superagente, sta cercando di fare nel corso delle ultime settimane in relazione alla questione di Cristiano Ronaldo, svincolatosi dal Manchester United proprio durante la disputa del Campionato del Mondo di Qatar 2022 con la sua Nazionale portoghese.

Cristiano Ronaldo e Mendes in trattativa con l'Al-Nassr
Cristiano Ronaldo e Jorge Mendes ©LaPresse

Il fuoriclasse è dunque senza contratto ma molte voci di corridoio lo porterebbero ormai all’Al-Nassr, club arabo militante nel campionato professionistico saudita, per una cifra record. Anche il direttore sportivo del club, Marcelo Salazar, avrebbe lasciato intendere che CR7 svelerà molto presto il suo futuro. Intanto, il portoghese non è l’unico dei calciatori sui quali sono poste tutte le attenzioni di Mendes. A tenerlo impegnato nelle ultime ore è anche la situazione legata al contratto in scadenza dell’esterno spagnolo Adama Traoré.

Quest’ultimo, militante nel Wolverhampton, avrebbe ormai raggiunto un punto di non ritorno con la società per via delle deludenti prestazioni maturate sinora in Premier League, dopo essere stato lasciato partite in prestito la scorsa stagione tra le file del Barcellona. Secondo le fonti inglesi, il tecnico Julen Lopetegui starebbe cercando in tutti i modi di convincere il connazionale a non invertire la rotta e restare ancora con lui nel prossimo futuro ma le chance di riuscita sarebbero comunque molto scarse. L’addio a parametro zero, dunque, sembra verosimile.

Calciomercato, Traoré all’Inter con la dovuta distanza

Il suo profilo potrebbe tornare utile a tutti quei club alla ricerca di tanta corsa, prestanza fisica e grande abilità palla al piede. L’Inter potrebbe essere tra questi, soprattutto se Denzel Dumfries dovesse essere ceduto la prossima estate proprio verso uno dei liti della Premier League.

Traoré in chiave Inter, operazione improbabile
Adama Traoré ©LaPresse

Quel che tuttavia potrebbe far storcere il naso al tecnico nerazzurro Simone Inzaghi riguarda esclusivamente la fase difensiva: Traoré nasce come esterno offensivo di spinta e avrebbe tanto da lavorare per poter essere adattato al ruolo di corridore a tutta fascia come lo stesso Dumfries e il buon Darmian sanno già fare. Tantomeno si potrebbe pensare di stravolgere un intero modulo, passando dal 3-5-2 ad un adattamento con difesa a quattro ed esterni alti, per un singolo calciatore.

Le possibilità di vedere Traoré in nerazzurro, alla fine dei conti, sono davvero minime. Al contrario, è probabile che il calciatore torni in patria dove ad aspettarlo ci sarebbe certamente la fila. Le pretese per l’ingaggio non sono esorbitanti e resterebbe il vantaggio della firma a zero per allontanare anche il minimo dubbio sulla cessione remunerativa, neppure tanto costosa: il valore del suo cartellino si attesta intorno ai 15 milioni di euro, ma è destinato a calare ancora seguendo il trend negativo che lo ha caratterizzato finora. Sempre che non faccia ripensare la società del Wolverhampton a suon di prestazioni da capogiro nella serie calcistica più spettacolare d’Europa.