L’Inter punta al rinnovo anticipato con ingaggio dimezzato

0
35

Un rinnovo di un tesserato dell’Inter potrebbe essere anticipato, data la volontà del giocatore di venire incontro alle esigenze del club. Ecco cosa sta per succedere

L’Inter ha parecchi giocatori in scadenza di contratto. Oltre al tanto chiacchierato Milan Skriniar, ci sono Stefan De Vrij, Gagliardini, Darmian, D’Ambrosio, Handanovic, Cordaz, Dalbert e Dzeko.

Marotta e quei tweet rivolti contro di lui su Skriniar
Beppe Marotta ©LaPresse

Secondo alcune fonti, il primo rinnovo a poter essere chiuso dall’Inter, a sorpresa, sarebbe quello di Edin Dzeko. Il bosniaco avrebbe infatti accettato ad anticipare l’incontro per discutere i termini del prolungamento. Edin sta bene all’Inter e vuole lo scudetto. E se questo non sarà l’anno giusto vuole provarci per l’anno prossimo. Il problema è che l’attaccante gode di uno stipendio davvero alto, ormai fuori budget per la proprietà.

Quindi Piero Ausilio avrebbe chiesto espressamente all’agente Alessandro Lucci di sottoporre a Dzeko una proposta di un rinnovo 1+1 a ingaggio dimezzato. L’attaccante avrebbe intanto già fatto capire di essere disposto a venire incontro alla società. Le parti si sarebbero già date un appuntamento per la fine del mercato, ma nell’ultima settimana è cambiato qualcosa, e così i tempi di contrattazione potrebbero essere anticipati. A quando?

Si parla di un confronto risolutivo subito dopo il match di Supercoppa a Riad contro il Milan. La notizia è stata data anche da Tuttosport. Il giornale anticipa anche che il prolungamento sarà annuale. Altre fonti credono invece che l’Inter proporrà un rinnovo di due anni, il secondo dei quali condizionato da alcuni traguardi (presenze e goal). Ci sarebbe già una quadra sulle cifre. Come anticipato, per l’Inter lo stipendio di Dzeko è attualmente troppo oneroso. L’ingaggio formale del bosniaco è infatti fissato a 9 milioni e 250mila euro a stagione, cioè 5 netti circa.

Inter, rinnovo anticipato: tutto è già pronto

Ausilio crede che si possa trovare un intesa sulla base di 2,5 milioni netti a stagione più bonus. Dzeko è pronto ad accettare l’offerta anche se dalla Turchia potrebbero sedurlo con ingaggi molto più alti e con promesse di titolarità. In generale il Cigno è felice in nerazzurro e sa di poter fare ancora bene.

Dzeko con Lukaku
Kukaku ©LaPresse

Quest’anno ha già fatto 12 goal e ha servito 7 assist. E già questo basterebbe per considerare la sua stagione un successo. Ma Edin vuol fare di più, e crede di poter esprimere il meglio di sé in coppia con Lukaku.

Anche Antonio Conte sognava per l’Inter un attacco formato da Dzeko con Lukaku, e ora finalmente la coppia potrà misurarsi in una competizione ufficiale. L’attacco Lukaku-Dzeko dovrebbe mostrarsi in campo già nella sfida contro il Napoli. Inzaghi si fida del bosniaco e crede che il belga possa dimostrare di aver recuperato. Nell’ultima amichevole, quella giocata contro il Sassuolo, i due si sono trovati bene.

La nuova coppia d’attacco

Edin Dzeko ha confermato contro il Sassuolo di essere in ottime condizioni di forma. Quindi è più che plausibile vederlo titolare contro il Napoli insieme al ritrovato Lukaku. Il belga, sempre nell’amichevole contro il Sassuolo, ha messo nel motore altri 84 minuti e ha cercato più volte di dialogare con sponde, finte e allunghi con il bosniaco.

Lautaro nessun problema
Lautaro ©LaPresse

Lautato sarà probabilmente in panchina. Tornato in Italia, è ora a disposizione dello staff tecnico nerazzurro. Dopo aver vinto il Mondiale senza aver convinto, l’argentino vuole confermarsi e dimostrare di essere un campione. A trattenerlo un piccolo acciacco subito in Qatar.

Ma l’entità del problema alla caviglia che ha tormentato l’attaccante durante il Mondiale non sembra preoccupare i medici nerazzurri. Il Toro deve solo allenarsi e ritrovare confidenza con i compagni. Poi tornerà in campo.