C’è la conferma sul rinnovo: firma ormai in dirittura d’arrivo

0
21

L’Inter ritrova la vittoria e si regala i primi tre punti del nuovo anno. Battuto il Napoli di Spalletti, ma c’è una conferma su tutte che emerge fuori

Ad averla spuntata nei 90′ di gara, è stata alla fin fine l’Inter di Simone Inzaghi. I nerazzurri infatti, nonostante quelle due-tre occasioni sciupate nell’arco del primo tempo, sono comunque riusciti a ‘condannare’ il Napoli al suo primo ko in campionato. Tante le note di rilievo da segnalare a favore di Skriniar e i suoi…Ma ce n’è una in particolare.

Si tratta per il rinnovo di Dzeko: l'Inter vuole blindarlo
Edin Dzeko, Nicolo Barella e Lautaro Martinez ©LaPresse

36 anni – con uno in più da compiere nel prossimo marzo però – ancora tanta voglia di dimostrare e soprattutto in grado di restare ancora ‘glaciale’ sotto porta. E’ questa la vera natura di Edin Dzeko: attuale centravanti dell’Inter che non vuole minimamente saperne di invecchiare calcisticamente. Sono già 10, non a caso, le reti realizzate in stagione dal ‘Cigno’ di Sarajevo tra campionato e Champions…Alle quali si aggiungono poi altri 4 assist. Numeri a dir poco impressionanti se si considera, come giusto che sia, l’età avanzata del giocatore, che a suon di ottime prestazioni ha già dimostrato di meritarsi il rinnovo.

“Il mio segreto è lavorare sempre: senza impegno e sacrificio non si va da nessuna parte. So perfettamente di avere 36 anni, però voglio continuare a giocare ad alti livelli e so che posso riuscirci. Per quanto tempo ancora mi vedo nell’Inter? Finché riesco a fare la differenza…“ – Sono state queste le dichiarazioni rilasciate a fine gara da parte di Edin Dzeko, centravanti con cui si è, appunto, già incominciato a discutere a proposito del suo prolungamento di contratto.

Ben presto la ‘Beneamata’ porrà infatti sul tavolo una proposta di rinnovo annuale (con tanto di possibile opzione per un’altra stagione). Al momento, resta ancora da dover trovare l’intesa definitiva sulle cifre, con la dirigenza interista che, quasi sicuramente, offrirà un ingaggio ridotto rispetto agli attuali 5 milioni di euro netti a stagione che il bosniaco percepisce ad oggi. Una cosa è certa però: la linea è ormai stata tracciata e la priorità di Marotta e Ausilio non è altro che quella di blindare per qualche altro anno l’ex Roma.

Monza-Inter a Sacchi: la designazione arbitrale completa di questo match valido per la 17esima giornata di A

Sono state rese note nelle ultime ore le designazioni arbitrali della prossima giornata di campionato, dove l’Inter troverà davanti a sé il Monza di Raffaele Palladino: reduce dal buon pareggio rimediato tra le mura del ‘Franchi’ nella giornata di ieri contro la Fiorentina.

Monza-Inter affidata a Sacchi
Juan Luca Sacchi ©LaPresse

Per questo match è stato designato Juan Luca Sacchi come giudice di gara. L’arbitro della sezione di Macerata ha già diretto in passato i nerazzurri ed i precedenti promettono affatto bene: con 4 vittorie, 0 pareggi e 0 sconfitte rimediate. Discorso simile anche per i ‘brianzoli’ che vantano all’attivo col direttore di gara 3 vittorie, 0 pareggi ed 1 sola sconfitta. Scelti Bottegoni e Cipressa come suoi assistenti. Quarto uomo designato Massimi, mentre al VAR ci sarà direttamente il duo MazzoleniDi Martino.

A proposito del Monza ora, c’è una cosa in particolare che può e deve sicuramente far sorridere Inzaghi e i suoi: con Francesco Acerbi che ha già lanciato un messaggio.

Acerbi: “Noi spacciati se avessimo perso col Napoli. Possiamo fare un filotto. Testa al Monza ora”

Tra meno di due giorni, l’Inter scenderà nuovamente in campo e lo farà direttamente in quel dell’U-Power Stadium’ di Monza, dove troverà dinanzi a sé la squadra di Palladino. “Se avessimo perso col Napoli saremmo stati spacciati, mentre ora possiamo provare a fare qualcosa di importante. La stessa cosa dovremo cercare di fare ora col Monza. Abbiamo la possibilità di fare un filotto, faremo di tutto per vincere”.

Acerbi avvisa: "Possiamo fare un filotto di partite"
Francesco Acerbi ©LaPresse

E’ stato direttamente con queste parole, non a caso, che Francesco Acerbi ha voluto lanciare un vero e proprio segnale ai suoi compagni di squadra. A testimonianza di ciò infatti, ricollegandoci alle sue ultime dichiarazioni, l’ora come ora ex centrale della Lazio ha voluto sottolineare il fatto di quanto sia importante approcciare col piglio giusto i prossimi impegni. Perché questo? Ve lo sveliamo immediatamente.

L’Inter avrà infatti nelle prossime quattro uscite di campionato tutte gare alla loro portata (dove troverà dapprima Monza e Verona ed in seguito Empoli e Cremonese). Nel mentre invece, già nella prossima giornata di campionato ci sarà la supersfida MilanRoma. A seguire poi, nella giornata successiva, toccherà a Napoli e Juve affrontarsi…E ancora dopo, nel mentre i bianconeri sfideranno l’Atalanta, sarà la volta di LazioMilan: fino ad arrivare al NapoliRoma successivo. Insomma, anche grazie alla vittoria di ieri e al proprio calendario, i nerazzurri possono seriamente rilanciarsi appieno in campionato.

Faina a Tv Play: “Nessun demerito del Napoli. Inzaghi l’ha preparata alla grande”

“Io non ho visto nessunissimo demerito da parte del Napoli. Penso che sia stato molto bravo Inzaghi a leggere la partita. Si è sentito dire che i ‘partenopei’ non abbiano fatto nulla: invece non è così, vi sbagliate. Va dato pieno merito sia all’allenatore nerazzurro che ad Edin Dzeko. E’ incredibile, sembra Highlander“.

Calciomercato Inter, il Monza pensa a Dzeko: c'è anche l'ipotesi Juventus alla finestra
Er Faina a Tv Play (screenshot Calciomercato.it)

Con queste parole infatti, l’opinionista Damiano ‘Er Faina‘ ci ha direttamente tenuto a sottolineare a ‘Calciomercato.it‘ in onda su Tv Play, cosa sia accaduto nel corso dei 90′ di gara di Inter-Napoli.