Dal Psg all’Inter: nuova operazione a costo zero

0
25

I nerazzurri vanno a caccia di un nuovo centravanti. Il nome giusto potrebbe essere quello del francese, col suo agente che sta già lavorando al tutto. La situazione

Nuovo anno, stessa storia. Così come accaduto nel recentissimo avvio di stagione, anche nelle prime uscite di questo 2023, la squadra di Inzaghi è andata da punto e accapo a fasi alterne…Conciliando, in sostanza, ottimi risultati ad alcuni insoddisfacenti pareggi. Qualche esempio? Perché no…Ve lo facciamo subito.

Simone Inzaghi ©LaPresse

Dopo la splendida vittoria fatta registrare in quel del ‘Meazza’ nello scorso 4 gennaio contro il Napoli, i nerazzurri hanno, infatti, avvertito poi una nuova e piccola battuta d’arresto. Questa volta l’Inter, nonostante il gol regolare annullato ad Acerbi, ha dovuto, sostanzialmente ‘arrendersi’ difronte alla squadra di Raffaele Palladino, che è così riuscita a riacciuffarla nel finale grazie al colpo di testa Caldirola che ha poi scaturito l’autorete di Dumfries del 2-2 definitivo. Come se tutto questo non fosse già abbastanza poi, è stato nello scorso martedì – ovvero negli ottavi di Coppa Italia – che la squadra di Inzaghi è riuscita solamente nei tempi supplementari a mettere al tappeto il Parma (compagine che occupa, ad oggi, il sesto posto della classifica generale di Serie B).

Evidenti, insomma, alcune mancanze – chiamiamole così in questo caso – mostrate da parte dei nerazzurri nel corso di questa prima parte di stagione. A dirla tutta inoltre, non è un caso il fatto che l’Inter abbia dovuto, perlomeno sin qui, praticamente fare a meno di Lukaku e Correa…Quasi sempre infortunati, in ritardo di condizione e poco e niente utili alla causa interista. Per tutta questa serie di motivi insomma, Marotta e Ausilio sono già da tempo ormai, a dire il vero, alla ricerca di un nuovo centravanti per la prossima stagione: dove, tra i tanti candidati, potrebbe anche spuntare fuori il nome di un ex Psg.

Calciomercato Inter, Gameiro è in scadenza e va ora alla ricerca di una nuova avventura: l’agente ci prova

Dal momento che l’Inter è, ora come ora, alla ricerca di una nuova punta per il proprio reparto avanzato, c’è n’è uno che sta ben figurando, in particolar modo, in Ligue 1. Il nome è quello di Kevin Gameiro: centravanti d’esperienza, abile nel saper tener palla, ma soprattutto in grado di far gol…Che a tal proposito, ha già messo a segno 6 reti e 1 assist in questo campionato.

Gameiro potrebbe essere proposto anche all'Inter che direbbe di no
Kevin Gameiro in azione ©LaPresse

Nella sua lunga e soddisfacente carriera, l’ex Psg ha sempre dimostrato di sapere come funziona il gioco del calcio (al punto che risalgono a 231 le sue marcature complessive). Tra le tante cose poi, il francese ha il contratto che lo vede in scadenza a giugno assieme allo Strasburgo e per questo motivo, potrebbe anche essere proposto dal suo agente a tutta una serie di squadre: tra cui l’Inter…Club che, eventualmente, finirebbe soltanto per ascoltare l’offerta ma non si lascerebbe minimamente tentare e direbbe di no.

A proposito di attaccanti ora, soffermiamoci, invece, su un’altra questione di particolare rilevanza: vale a dire quella di Joaquin Correa, centravanti nerazzurro che fin qui ha deluso, e non poco, tutte le aspettative che erano state riposte su di sé.

Biasin a Tv Play: Nessun dubbio. La prestazione di Correa è stata sconcertante”

Tra le note meno incoraggianti di questa Inter, c’è sicuramente quella riguardante il ‘Tucu’ Correa: protagonista, un’altra volta in negativo, di una pessima prestazione offerta in campo (questa volta nel match di Coppa Italia contro il Parma). A saperne qualcosa, non sono solo ed esclusivamente i tifosi dell’Inter, ma anche qualche altra persona in particolare.

Biasin su Correa: "Prestazione sconcertante col Parma"
Fabrizio Biasin a Tv Play (Screenshot Calciomercato.it)

Il noto giornalista Fabrizio Biasin – anche lui interista, tra l’altro – è infatti intervenuto a ‘Calciomercato.it‘ in onda su Tv Play, per analizzare la situazione nella quale si trovano, tutt’ora, i nerazzurri…Soffermandosi da lì poi su un’altra questione in particolare. “Mi auguro che cresca, non soltanto Dumfries, nella qualità delle prestazioni, bensì anche Correa. Non dico sia una causa persa, ma faccio comunque presente che è un anno e mezzo che accade tutto ciò, strano. La prestazione offerta contro il Parma è stata sconcertante“.