Affare chiuso con l’ex Juve: oggi visite mediche e firma

0
17

Affare chiuso per 10 milioni di euro circa: l’ex Juve sarebbe stato proposto anche all’Inter, al Milan e alla Fiorentina. Oggi sono previste le visite mediche

Nel 2017 la Juventus cedette il gabonese Mario Lemina al Southampton, per 17 milioni di euro, più 3 di bonus. Il versatile centrocampista classe 1993 rimane in Inghilterra per le successive due stagioni. Poi nell’estate 2019 finì in prestito oneroso al Galatasaray.

Ex Juve torna in Premier
Allegri ©LaPresse

Dopo una stagione in Turchia, nell’agosto 2020 tornò al Southampton, che subito lo cedette di nuovo in prestito, questa volta al Fulham, allora neopromosso in Premier League. Nel 2021 tornò in Francia, dove la sua carriera era iniziata, trasferendosi al Nizza. In tutto, con la squadra francese, Lemina ha giocato quarantadue partite, mettendo in rete due palloni. Messo in vendita l’estate scorsa, l’ex Juve è rimasto al Nizza anche per la prima parte della stagione 2022-23.

Secondo alcune voci, Lemina sarebbe proposto nelle settimane scorse anche all’Inter, per poco meno di 10 milioni. I nerazzurri, pur interessati al calciatore (riciclabile come laterale destro o braccetto della difesa a tre), non avrebbero tuttavia potuto prendere in considerazione l’affare: la spesa per l’ex Juve sarebbe stata fuori budget, per mancanza di fondi. Il Nizza avrebbe poi parlato anche col Milan, da cui sarebbe giunto un immediato rifiuto. Infine c’è chi sostiene che possa esserci stata anche una trattativa informale con la Fiorentina. In estate, invece, pareva che la Sampdoria potesse muoversi per chiederlo in prestito.

Affare chiuso per l’ex Juve: Lemina torna in Premier per 10 milioni

In Inghilterra già da qualche giorno parlavano di affare chiuso con l’ex Juve. E infatti oggi sono previste le visite mediche e la firma. A ingaggiare Lemina sarà il Wolvehampton. Quindi l’ex centrocampista della Juventus lascerà il Nizza e tornerà in Premier League. Si parla di un affare da 10 milioni di euro. Il gabonese conosce bene la Premier, avendo già giocato con la maglia del Fulham e poi del Southampton.

Lemina, proposto anche all'Inter?
Fanny Neguesha e Lemina (Instagram)

Per i tifosi dell’Inter non sarebbe stato comunque troppo piacevole vedere l’ex Juve in maglia nerazzurra, e non per una questione di rivalità sportiva. Il gabonese con passaporto francese non ha brillato in Italia e non ha mai offerto prestazioni di livello (se non al Fulham) negli ultimi anni. Di lui si è sentito parlare più che altro in quanto nuovo compagno della Neguesha, l’ex di Balotelli. Per questo l’ingaggio di un simile profilo, non futuribile e non migliorativo della rosa, avrebbe potuto far storcere il naso a molti.

In ogni caso, non si hanno notizie certe su quella che potrebbe essere stata la trattativa fra Nizza e Inter. Si dice soltanto che i francesi abbiano potuto fare un sondaggio con i dirigenti interisti e che ad Appiano Gentile abbiano ascoltato.

Mercato Inter: tutto bloccato?

Per il mercato in entrata nell’Inter non ci saranno sostanziali sorprese a gennaio. A meno di una cessione eccellente che giustifichi poi un investimento in extremis per trovare un sostituto. Se, per esempio, Skriniar dovesse comunicare ai dirigenti la volontà di non rinnovare, lo slovacco potrebbe essere ceduto subito. Se arrivasse poi un’offerta da 50 milioni per Dumfries, l’Inter dovrebbe giocoforza venderlo.

Sostituto di Skriniar
Skriniar ©LaPresse

In questi due casi, i dirigenti nerazzurri dovrebbero cercare subito delle alternative. Magari in prestito con diritto od obbligo di riscatto. Per la difesa si parla di Scalvini dell’Atalanta. Oppure l’olandese Perr Schuurs del Torino. Sulla fascia si è fatto il nome di Domagoj Bradarić (anche se è un laterale sinistro) della Salernitana. Oppure si punta al canadese Tajon Buchanan.

L’unico acquisto finora dell’Inter è Alem Nezirevic, terzino destro classe 2004. I nerazzurri lo hanno acquistato dal Motala superando la concorrenza di diversi club europei. Si dice che il giovane svedese abbia grandi doti atletiche e ampi margini di crescita.