Verso la Supercoppa: da Lukaku a Brozovic, per Inzaghi conferme in attacco

0
9

Le scelte del tecnico piacentino in vista dello speciale incontro di Supercoppa in programma mercoledì passano anche da Barella e la coppia d’attacco 

L’Inter è reduce da una buona prestazione sul manto erboso del Meazza contro Verona, propedeutica all’aggancio alla Juventus in classifica ad un solo punto dagli eterni rivali del Milan. Per Simone Inzaghi si tratta di un’iniezione di fiducia importante, soprattutto in vista del prossimo impegno ufficiale proprio contro i rossoneri nel match di Supercoppa Italiana in programma il prossimo mercoledì.

Inzaghi verso la Supercoppa
Simone Inzaghi ©LaPresse

Per l’occasione il tecnico piacentino potrà contare su Onana ormai rilanciato a primo portiere, scalzando dal piedistallo Samir Handanovic finora indisponibile. Lungo la linea a tre difensiva dovrebbero essere confermati sia Milan Skriniar che Alessandro Bastoni, mentre potrebbe fare il suo ritorno dal primo minuto Stefan de Vrijultimamente ben sostituito da Francesco Acerbi. Quest’ultimo, oltre alla salvifica rete di testa contro il Parmain Coppa Italia, ha dato dimostrazione di essere un jolly prezioso in fase di copertura arginando le offensive di Djuric (Verona, ndr). Salendo lungo le corsie esterne, Inzaghi dovrebbe fare affidamento su Federico Dimarco ma non si esclude il turnover con Robin Gosens. Stesso discorso tra Denzel Dumfries e Matteo Darmian, al ballottaggio. A centrocampo potrebbe figurare nuovamente Henrikh Mkhitaryan come mezz’ala sinistra, mentre Hakan Calhanoglu pienamente recuperato dovrebbe guidare il gioco come playmaker. Non ci sarà neppure in questa occasione Marcelo Brozovic. A destra, invece, è stato recuperato Nicolò Barella. Quanto al reparto offensivo, Romelu Lukaku risulta ancora fermo ai box e lascerà spazio al solito Edin Dzeko, risorsa preziosissima nella prima metà di stagione. Al suo fianco figurerà Lautaro Martinez, fresco della rete decisiva nel match contro gli Scaligeri. A disposizione, come al solito, resteranno i vari Joaquin Correa, Kristjan Asllani e Roberto Gagliardini.

Supercoppa a portata dell’Inter: prima chance di vittoria in stagione

Il match rappresenterà la prima chance per Inzaghi di mettere le mani sul primo trofeo della stagione, come accaduto lo scorso anno ai danni della Juventus. Dalla sua può contare su uno stato di forma in crescendo, contrario a quello del Milan di Stefano Pioli che sta subendo una lenta involuzione.

Inter verso la Supercoppa
L’esultanza dell’Inter al gol di Lautaro ©LaPresse

Secondo le stime, tuttavia, questo trofeo potrebbe essere l’unico cui l’Inter potrebbe seriamente aspirare di vincere oltre alla Coppa Italia: il raggiungimento della vittoria Scudetto, infatti, seppure ancora a portata da un punto di vista meramente matematico, richiede un notevole sforzo dal punto di vista dei risultati e una buona dose di fortuna. Servirebbe vincere sempre, a patto che il Napoli capolista caschi in qualche scivolone nel corso della seconda metà di stagione. Il discorso Champions League, invece, appare molto complicato: i nerazzurri sono qualificati agli ottavi, ma il percorso verso la finale è davvero ostico. Sperare, però, non costa nulla.