L’usato sicuro di Inzaghi tra rinnovo ormai fatto e futuro da ridiscutere

0
140

L’Inter brilla in Supercoppa e con sé anche due calciatori che oramai non sono più chissà quanto ragazzini. Questa volta non si tratta di Dzeko ma di altro. Il punto sul futuro di entrambi

‘3-0 e tutti a casa’: sono state queste le dichiarazioni rilasciate a fine partita da Hakan Calhanoglu, ex della gara. Un’Inter mai doma, se non in alcune, pochissime circostanze, che è letteralmente stata in grado di tenere, in tutto e per tutto, il Milan a bada.

Inter ad un passo dal rinnovo per Darmian: si punta anche al prestito di Acerbi
Simone Inzaghi ©LaPresse

A chiudere definitivamente i conti ci ha pensato il neo campione del Mondo Lautaro Martinez con una super rete siglata al 77′. Tanti, tantissimi i segnali incoraggianti raccolti da parte di Simone Inzaghi che, proprio come ribadito più e più volte da lui stesso a fine gara: “Ora ci godiamo la finale e poi penseremo solamente al campionato“. Oltre ad un Edin Dzeko in versione Benjamin Button però – che a quanto pare non vuole proprio saperne di invecchiare, meglio così – trovano la giusta menzione anche le prestazioni offerte da parte di Matteo Darmian e Francesco Acerbi…Entrambi protagonisti di una buonissima gara (e non è la prima volta che avviene tutto ciò).

Prestazione sontuosa e rinnovo ormai ad un passo per Darmian: a breve l’annuncio

Accasatosi all’Inter nella stagione 2020-21, quando ancora c’era Conte per intenderci, Matteo Darmian è da lì in poi arrivato, letteralmente, in punta di piedi, mettendosi in luce come uno dei giocatori meno pagati, ma comunque, presente fra coloro che vantano il miglior rendimento.

Darmian ad un passo dal rinnovo
Matteo Darmian ©LaPresse

L’esterno ‘made in Italy’ ne fa della corsa e della resistenza le sue armi migliori, facendosi poi trovare al posto giusto nel momento giusto (una delle cose che gli riesce meglio, insomma). Ad onor di cronaca poi, lo certificano, inoltre, le ultime prestazioni fornite contro Napoli e Milan – quest’ultima proprio di ieri sera – dove l’ex United ha non soltanto annullato il fortissimo talento napoletano Kvicha Kvaratskhelia ma anche la giovane promessa emergente Rafael Leao. Ciò che ne emerge sul suo futuro? Ve lo sveliamo immediatamente. Grazie al prezioso aiuto del suo agente Tullio Tinti, da sempre in ottimi rapporti con l’Inter e nient’altro che stesso rappresentante di Inzaghi e Bastoni, Darmian è ora ad un passo dal firmare il rinnovo 1+1 (manca soltanto l’ultima visita in sede, infatti). Quanto ad Acerbi, invece, ecco che cosa filtra dalle parti di ‘Viale della Liberazione’.

Acerbi tra futuro e altro: il punto su ciò che potrebbe accadere tra il ‘fedelissimo’ di Inzaghi e l’Inter

Anche lui approdato alla corte della ‘Beneamata’ tra tantissime critiche piovute sul suo conto – dovute, tra l’altro, alla sua passata fede calcistica nei confronti del Milan – Francesco Acerbi ha, da lì in poi, saputo come ‘zittire’ man mano i propri tifosi.

L'Inter punta al rinnovo del prestito per Acerbi
Francesco Acerbi ©LaPresse

Il classe ’88, infatti, è riuscito nell’intento di soffiare, di fatto, il posto da titolare a Stefan de Vrij (che troverà si il suo spazio, ma fino ad un certo punto). E dopo aver annullato, anche lui, completamente Osimhen in campionato e Giroud ieri in Supercoppa, Acerbi non ha fatto nient’altro che ribadire una sola ed unica cosa, sui propri profili social, al termine della gara: “Volevo vincerla a tutti i costi”. Segno che l’ex difensore laziale ha ancora tanto da voler dimostrare.

Come già risaputo ormai, il centrale ‘made in Italy’ era stato accusato, nel corso della passata stagione, di aver favorito, in qualche modo, il Milan aiutando, in teoria, i rossoneri a sorpassare, nei minuti finali di gara, la compagine biancoceleste grazie all’errore commesso sul gol di Tonali (a cui ha poi fatto seguito una risata ci circostanza). Se poi è vero che nella vita, nulla accade per caso: dopo aver alzato il suo primo trofeo assieme all’Inter – in faccia a Theo e compagni tra l’altro – lo stesso Acerbi si godrà ora nel prossimo martedì, direttamente dal divano, Lazio-Milan. Che sia un segno del destino? Chissà. Quanto a quello che ne sarà del suo futuro, invece, ecco cosa ne emerge, ad oggi.

Ora come ora, non a caso, resta da escludere un suo potenziale riscatto. Qualora, infatti, l’Inter dovesse prendere, sul serio, Acerbi a titolo definitivo, i nerazzurri dovrebbero, a quel punto, ‘accollarsi’ anche il suo contratto che scadrà nel prossimo 2025 (il biennale appare cosa un po’ esagerata per un 35enne, motivo per cui sorgono alcuni dubbi). Allo stesso tempo però, la ‘Beneamata’ potrebbe tentare sul rinnovo del prestito, premendo, in sostanza, sul fatto che il classe ’88 era e resta, ad oggi, fuori dai piani di Lotito e i suoi. Da considerare, inoltre, che la sua permanenza è legata anche al futuro di Inzaghi che, come sappiamo bene, resta, tutt’ora, un suo ‘fedelissimo’.