Brozovic via subito dall’Inter, ma cambia la formula

0
14

Il centrocampista non perde appeal nella lista degli obiettivi del club spagnolo, vicino alla cessione a parametro zero del proprio mediano. Per il Xavi si tratta di un’operazione necessaria, ma quante difficoltà sul suo cammino

Marcelo Brozovic non ha avuto un inizio di stagione fortunato. Dopo la prima sette uscite in campionato a cavallo tra agosto e settembre dell’anno passato, il centrocampista croato ha subito il primo pesante infortunio alla coscia che lo ha tenuto fuori dai campi per tutto il mese di ottobre anche in Champions League.

Brozovic verso il Barcellona, Marotta rifiuta
Marcelo Brozovic ©LaPresse

Quindi una piccola parentesi di ripresa a novembre, seppur a fatica, gli ha permesso di tornare a disposizione di Simone Inzaghi macinando pochi minuti. Le sue condizioni fisiche, insomma, non lo hanno affatto assistito. Tant’è che poco dopo la disputa del Campionato del Mondo in Qatar con la Nazionale croata ha dovuto fare i conti con un altro stop forzato, questa volta per infortunio al polpaccio. Al suo posto ha giocato per lo più Hakan Calhanoglu, ben destreggiatosi a fungere da playmaker basso. Ma l’assenza di Brozovic potrebbe farsi sentire, alla lunga. La sua importanza in organico resta fuori discussione: Inzaghi sa di poter contare su di lui per tutto il resto della stagione nel caso in cui le condizioni lo permettessero e vorrebbe investire su di lui per molto altro tempo ancora in futuro. Una promessa d’amore che il tecnico piacentino vorrebbe non infrangere mai. E chissà che i piani non vadano esattamente come egli desideri.

Al di là degli acciacchi, Brozovic piace comunque anche all’estero. La possibilità di una cessione è viva dal momento in cui la società nerazzurra ha dichiarato apertamente di avere bisogno di almeno 60 milioni di euro all’attivo in bilancio. Il suo cartellino da solo non li vale tutti – motivo per cui servirebbe una seconda cessione per raggiungere o addirittura superare questo obiettivo finanziario – eppure verrebbe comunque immesso sul mercato perché attira pretendenti come una calamita. In particolare modo il Barcellona.

Calciomercato Inter, Brozovic-Barcellona suggestione fuori portata

Il club catalano alle dipendenze di Xavi ha palesato interesse per il calciatore croato in chiave futura. La partenza di Sergio Busquets, istituzione di ‘Culers’ è molto vicina per naturale scadenza di contratto il prossimo giugno e Brozovic rappresenterebbe un suo degno sostituto.

Brozovic verso il Barcellona, l'Inter dice no
Marcelo Brozovic ©LaPresse

Peccato però che il presidente Laporta si sia giocato la carta Memphis Depay con l’Atletico Madrid, monetizzando la sua cessione a titolo definitivo negli scorsi giorni. All’Inter avrebbe fatto decisamente comodo per dare ulteriore qualità al reparto offensivo nerazzurro anche in vista di un possibile addio di Romelu Lukaku di rientro al Chelsea dopo il prestito e di Joaquin Correa, poco convincente in questo biennio. Ma così va il mercato.

Per non incappare in nuove problematiche derivanti dalla rottura degli accordi con l’UEFA sul delicato argomento del Fair Play Finanziario, il Barcellona potrebbe dunque pensare al cartellino di Brozovic soltanto a mezzo di un’operazione di prestito con diritto di riscatto a fine stagione. Una formula che permetterebbe all’Inter di incassare almeno 30 milioni di euro, ma difficilmente Giuseppe Marotta accontenterà le richieste di Xavi. Il croato resta in nerazzurro e guai a chi lo tocca.