“Presto in Italia”: Zanetti scende in campo, contatto col tecnico

0
6

Il vicepresidente nerazzurro si è lasciato andare ad alcuni complimenti nei confronti di un ex Inter. Scenario clamoroso per lui. Tutte le news a riguardo

Oggi è il giorno di InterEmpoli. I nerazzurri metteranno, non a caso, piede in campo a partire dalle ore 20:45, in quel del ‘Meazza’, dove sfideranno a tu per tu la squadra di Paolo Zanetti, quest’oggi posizionata al 12esimo posto in classifica.

Simone Inzaghi – interlive.it

Quattro punti accumulati nelle ultime due dai toscani, così come i nerazzurri che, per via del pareggio maturato col Monza circa due settimane fa, e dell’ultima vittoria ottenuta sul Verona, vantano lo stesso ‘trend’ degli ‘azzurri’. A parlare, poi, sull’attuale momento di forma che sta vivendo tutta l’Inter, ci ha pensato lo stesso tecnico Simone Inzaghi.

L’ex tecnico laziale si è, non a caso, così raccontato al ‘Matchday Programme’. “Piacenza, Roma e Milano sono le tre città più importanti per me. Quanto a quest’ultima, infatti, è stato proprio qui che ho conquistato assieme al mio staff e a tutto il resto della società tre importanti trofei. Ad oggi posso, quindi, dire di essere in un grande club come l’Inter. Un momento che ricordo più di tutti? Il giorno dell’esordio contro il Genoa. Era la prima di campionato, venivo da 5 anni trascorsi alla Lazio e per me era tutto nuovo. L’accoglienza che mi hanno riservato i tifosi è stata importantissima. Mi ha dato grandissima forza per poter affrontare la stagione al meglio”.

A proposito di allenatori ora, c’è n’è uno in particolare che sta facendo benissimo sulla sua attuale panchina, vale a dire quella del Galatasaray. La notizia è rimbalzata, immediatamente, in Turchia dove è stato proprio Javier Zanetti a ‘profetizzare’ più di un semplice qualcosa sul futuro di un suo ex compagno di squadra.

Zanetti a Buruk: “Presto ti vedremo in Italia”. Le parole rivolte da parte del vicepresidente dell’Inter

Il buon lavoro svolto, perlomeno sino ad oggi, da parte di Okan Buruk assieme al Galatasaray è sotto gli occhi di tutti, al punto che un suo ex compagno di squadra in particolare, vale a dire Javier Zanetti, si è permesso di lanciare un suo ‘pronostico’.

Zanetti e la telefonata a Buruk
Okan Buruk – interlive.it

45 punti raccolti in 19 partite dall’ex nerazzurro ed un posto che vede, dunque, gli ‘Inferno’ – così soprannominati per via dell’atmosfera creata dai loro tifosi in ogni singolo match – posizionati lì in alto a +7 sulla seconda forza del torneo…Vale a dire il Fenerbahce, che proprio in questi ultimissimi minuti è impegnato in campo in questa 19esima giornata di campionato. “Ti seguo sempre con grande interesse. Penso che presto ti vedremo allenare in Italia”. Queste le parole rivolte, direttamente in chiamata, dal vicepresidente dell’Inter nei confronti del suo ex compagno di squadra, vale a dire Okan Buruk. Telefonata che, chiaramente, non vuole alludere minimamente ad un suo eventuale passaggio in nerazzurro, se non a qualche semplice complimento, sia chiaro.

Quanto al passato, invece, c’è qualcun altro in particolare che ha deciso di tornare su quanto accaduto durante la scorsa stagione: dove l’Inter si è, praticamente, lasciata sfuggire la sua seconda stella.

Biasin a Tv Play: “Se l’Inter ha perso quello scudetto è stato per un solo motivo. Il Bologna c’entra in parte”

Il noto giornalista Fabrizio Biasin ha parlato ai microfoni di ‘Calciomercato.it‘, trasmissione condotta in onda su Tv Play, dove ha potuto soffermarsi a proposito di quanto accaduto durante la scorsa stagione ai nerazzurri.

Biasin a Tv Play sul mancato scudetto dell'Inter
Biasin – interlive.it

“Probabilmente, nessuno se lo ricorda, ma nel finale della scorsa annata, l’Inter ha vinto otto partite su nove, perdendo solamente quella disastrosa contro il Bologna. Non è stato lì, però, che Inzaghi e i suoi hanno perso quello scudetto, bensì quando si è fatto male Brozovic. In quelle tre partite, hanno perso sette punti pesantissimi”.