L’Inter vuole portarlo a Milano: “È un predestinato”

0
7

Il tecnico si è lasciato andare ad alcune dichiarazioni ‘al miele’ nei confronti del giocatore. Nel frattempo l’Inter continua a restare su di lui per giugno. Tutti i dettagli

Ancor prima di terminare del tutto, la 19esima giornata di Serie A, nonché ultima del girone d’andata, ha riservato alcune sorprese, come ad esempio, Inter-Empoli a parte, il pareggio maturato tra Juve e Atalanta: col risultato finale di 3-3. Ottima, nel complesso, la prova offerta da parte dei ragazzi di Gasperini, dove in tutto ciò, trovano una menzione speciale Ademola Lookman e qualche altro.

Gasperini su Scalvini: "E' un predestinato"
Giorgio Scalvini – interlive.it

Su tutti, non a caso, è emersa fuori un’altra splendida prestazione offerta da parte di Giorgio Scalvini. Il difensore natio di Chiari è, ora come ora, alla sua sedicesima presenza stagionale, annata nella quale ha già raccolto 2 reti e 1 assist. Nonostante i 3 gol subiti, infatti, il prodotto del vivaio atalantino è stato in grado di esprimersi ai suoi miglior livelli: ricoprendo, nel corso della gara, non soltanto la posizione da difensore centrale, ma anche quella di mediano a due assieme a Marten De Roon (il tutto dopo l’ingresso di Djimsiti nei 10′ finali). A testimonianza di ciò, sono, poi, arrivate a fine partita le dichiarazioni rivolte da parte di Gian Piero Gasperini nei confronti del suo miglior giovane che, assieme all’altro talento Rasmus Hojlund, sta disputando una stagione alquanto positiva.

Gasperini non ha dubbi: “Scalvini leader in campo e fuori. E’ un predestinato”

Nel post-gara di JuventusAtalanta, il tecnico bergamasco ha parlato a proposito del momento di forma che sta vivendo, ad oggi, la sua squadra…Soffermandosi da lì in poi sullo straordinario rendimento di Giorgio Scalvini.

Gasperini elogia Scalvini
Giorgio Scalvini – interlive.it

“E’ un grande giocatore, sia per responsabilità che per carisma. E’ un leader dentro e al difuori del campo. Ha tutto e non dimentichiamoci che parliamo soltanto di un 19enne. Penso che sia, a tutti gli effetti, un predestinato. In campo puoi metterlo in qualsiasi posizione: lui farà sempre bene. Ha qualità e classe, così come Hojlund. La dirigenza ha fatto uno splendido lavoro con loro. Vero, magari ce li porteranno via da un momento all’altro, ma resto dell’idea che l’Atalanta debba fare questo: continuare ad adottare questa politica e poi venderli”.

Una volta giunti a questo punto, dunque, è cosa oramai ovvia che l’Inter voglia, già da mesi e mesi a dire il vero, provare a mettere del tutto le mani su Giorgio Scalvini. Il ragazzo resta un vero e proprio osservato speciale dei nerazzurri: al punto stesso che Marotta e Ausilio ne hanno già incominciato a parlare, in passato, non soltanto con l’intera dirigenza bergamasca – con la quale i rapporti restano pressoché eccellenti – ma anche con l’agente del calciatore di attuale proprietà della ‘Dea’ (nient’ altro che Tullio Tinti, lo stesso di Bastoni per intenderci). Ora però, viene da chiedersi una sola ed unica cosa. Scalvini sarebbe il giusto rinforzo per questa Inter? Nel frattempo, noi proviamo a dirvi la nostra.

Premesso che, il calciatore sia solamente un classe ’03, non possiamo far altro che dire che, lo stesso Scalvini, abbia già dimostrato ottime cose nell’ultimo anno e mezzo: raccogliendo, per l’appunto, 33 presenze complessive in Serie A…Condite, tra l’altro, da 3 reti e 1 assist. Oltre ad essere giovanissimo quindi, vanta, oltre che grande personalità e attitudine, anche una certa esperienza. Alto 1,94, abile nell’uno contro uno, ed in grado di avere la meglio sui duelli aerei. Dotato, inoltre, di un’ottima tecnica di base che gli permette, tra le tante cose, di agire non soltanto da centrale di difesa a tre – oltre che a quattro – ma anche da puro mediano (proprio come accaduto contro la Juve e non solo). Ha già esordito in Nazionale maggiore e ha, dunque, tutti i presupposti per diventare una vera e propria stella dell’intero panorama europeo. Perché quindi non puntare su di lui?