Bufera Skriniar tra addio e sostituti: “La pagheranno”

0
25

Un ex calciatore non ha dubbi e si ‘scaglia’ contro l’Inter. Ecco cos’ha detto in merito alla situazione riguardante Skriniar. Tutti i dettagli a riguardo

Più passano i giorni e più ci avviciniamo, maggiormente, alla fine della sessione di calciomercato invernale…Con la telenovela Skriniar che, a quanto pare, non vuole, proprio, saperne di terminare. Come ormai, già risaputo, infatti, il classe ’95 ha il contratto che lo vede legato al fianco dell’Inter sino al prossimo giugno ed è, perciò, in scadenza di contratto.

Borbely attacca l'Inter sulla situazione Skriniar
Milan Skriniar – interlive.it

Pur di provare a ‘blindarlo’, anche negli anni a venire, Marotta e Ausilio hanno fatto tutto ciò che rientrava nelle proprie disponibilità: anche al punto di arrivare a porgergli sul piatto un’offerta attorno ai 6 milioni di euro a stagione che, condita da altri ‘succulenti’ bonus, sarebbe arrivata a toccare il tetto dei 7 milioni di euro a stagione. Nulla da fare però, con lo stesso difensore slovacco che viaggia, ormai, in direzione sempre più contrapposta da quella di Milano. Sul classe ’95, resta fortissimo il Psg. Il club parigino è, infatti, pronto a garantire a Milan Skriniar: non soltanto alcune cifre da capogiro – in ottica del suo potenziale contratto, chiaramente – ma anche un ricchissimo bonus da 25 milioni di euro alla firma del giocatore. Un contratto, per l’appunto, che potrebbe arrivare a far beneficiare il calciatore stesso di uno stipendio attorno ai 9-10 milioni di euro netti a stagione.

Sul fronte Inter, invece, resta da dover fare, inevitabilmente, un’altra attenta serie di riflessioni. Se si è arrivati a questo punto, non a caso, è altrettanto vero che l’intera dirigenza nerazzurra non sia riuscita a gestire al meglio tutta questa situazione: portando, difatti, in scadenza di contratto il suo attuale numero 37. E’ vero, Marotta e Ausilio, visti i precedenti, hanno dato per scontato – come un po’ tutti del resto, sia chiaro – l’eventuale permanenza del giocatore (cosa che, a quanto pare, non ci sarà). In tanti, ora, dalle parti di Appiano, ma non solo, si stanno mangiando le mani per quanto accaduto…Ed è proprio da qui, che a parlarne del tutto, è stata proprio una persona in particolare.

Borbely non ha dubbi: “L’Inter ha sbagliato tutto ed ora ne paga le conseguenze. Errore inaccettabile il loro”

In tutto il resto del mondo, in Slovacchia ancor di più, continuano a tenere banco le vicende legate alla situazione contrattuale di Milan Skriniar. Il calciatore è, non a caso, ad un passo dal definitivo addio dall’Inter e, a parlarne del tutto, è stato infatti Ladislav Borbely.

Borbely critica l'Inter sulla gestione Skriniar
Milan Skriniar – interlive.it

Intervenuto direttamente ai microfoni di ‘Sport Aktuality’, l’ex calciatore – quest’oggi opinionista – ha così ammesso: “L’Inter ha messo, nell’annata precedente, il giocatore sul mercato: dove è stata rifiutata, poi, un’offerta da 60 milioni di euro senza avergli fatto firmare alcun rinnovo. Lo considero un errore fatale questo, al punto che io stesso credo che qualcuno della società pagherà in prima persona. È stato un atto di totale ed inappropriata incompetenza che causerà, per giunta, al club una perdita di decine di milioni di euro. E’ una cosa alquanto inaccettabile per una società seria. I nerazzurri hanno avuto, a dire il vero, altri 6 mesi per provare a rimediare e non sono riusciti a trovare alcun accordo col calciatore. Ritengo che Skriniar non sia da ‘condannare’, in quanto ha il diritto di trattare con altri club. Per quale motivo dovrebbe sottoscrivere il rinnovo a 6 milioni a stagione quando ci sono altri club pronti a garantirgli praticamente il doppio?”.

L’Inter attende una nuova e ultima proposta per lo slovacco. Il Psg potrebbe arrivare a 15 milioni più bonus strappando il sì dei nerazzurri. Che, nel frattempo, si stanno muovendo per il sostituto: Djalo primo nome ma il Lille fa muro, Lindelof del Manchester United e Becao dell’Udinese le prime alternative. Oggi sarà una giornata decisiva.