Stipendio raddoppiato, l’Inter dice sì a 35 milioni

0
67

I nerazzurri potrebbero arrivare a privarsi di un loro titolare in vista della prossima stagione. Occhio al blitz estero, c’è già il nome del potenziale erede

Una volta messa in cassaforte la qualificazione Champions, discorso che si è chiuso definitivamente grazie al successo rimediato contro l’Atalanta nelle scorse settimane, in casa Inter è ora tempo di iniziare a programmare la prossima stagione.

I calciatori dell’Inter esultano al termine della vittoria con l’Atalanta (LaPresse) – interlive.it

Per via del 3-2 rimediato tra le proprie mura nello scorso sabato 27 maggio contro i bergamaschi, la squadra di Simone Inzaghi è finalmente riuscita a chiudere la pratica Champions e questo vuol dire che ora si può guardare al futuro con maggiore serenità.

Marotta e Ausilio saranno, infatti, liberi di agire in qualsiasi maniera vogliano pur di apportare nuove modifiche all’interno del roster nerazzurro. Ciò vuol dire che potrebbero arrivare nuove pedine, così come potrebbero anche – cosa che accadrà sicuramente, come più che deducibile d’altronde – andarne via altre.

Pur non avendo più vere e proprie esigenze di dover fare cassa come una volta, tutto questo per via del grandissimo percorso europeo condotto in quest’annata dalla truppa nerazzurra, in tanti potrebbero finire per fare le valigie a fine stagione.

Tra i qui presenti non vi è da considerarsi il solo Correa, ma anche lo stesso Dumfries. Proprio l’olandese è uno dei primi indiziati a poter dire addio: cosa che però, ad essere sinceri, non è più certa come fino a poco tempo fa.

L’olandese è, infatti, tornato ad esprimersi a buoni livelli in questi ultimi mesi di tempo ed è per questo che l’Inter sta continuando, tutt’ora, a delineare con nuova ed ulteriore chiarezza il suo futuro.

Ad ogni modo però, dato il buon rendimento offerto dall’ex Psv negli ultimi trenta giorni, alcune big europee – a maggior ragione provenienti dalla Premier – potrebbero anche, da un momento all’altro, tornare a tendere un nuovo assalto nei confronti del classe ’96.

Spesso e volentieri si è, infatti, parlato di Chelsea o Manchester United per lui e potrebbero anche essere proprio questi ultimi, come già accennato del resto, a poter tentare una nuova avanzata offensiva verso il laterale destro di attuale proprietà dell’Inter. Svelata la cifra per far vacillare l’intera dirigenza interista.

Calciomercato Inter, può rispuntare fuori la pista United per Dumfries: 35 milioni e stipendio raddoppiato per lui

Nel corso dei prossimi mesi, il Manchester United potrebbe tornare a fare un pensierino su Denzel Dumfries, chiaramente nel caso in cui gli stessi ‘Red Devils’ dovessero vedersi sfumare alcuni e determinati obiettivi di mercato.

Denzel Dumfries (LaPresse) – interlive.it

Gli stessi inglesi restano, infatti, alla costante ricerca di un nuovo laterale di destra ed è proprio per questo motivo che erano finiti per mettere sotto i propri radar anche l’attuale numero 2 dell’Inter, mollato poi non molto tempo fa.

Ad ogni modo, nel caso in cui il Manchester United voglia seriamente tornare all’assalto di Dumfries, gli stessi ‘Red Devils’ potrebbero – da quel momento in poi – finire per garantirgli un contratto da 5 milioni netti a stagione (per intenderci, il doppio del suo stipendio attuale).

Avanzando ancor di più nelle ipotesi, proprio per via del fatto che l’Inter non ha più quell’urgenza di dover cedere necessariamente, gli stessi nerazzurri finirebbero per chiedere – con ogni probabilità – un’offerta che si aggira tra i 35 e i 40 milioni di euro pur di arrivare a privarsi dell’olandese.

Difficilmente, infatti, la dirigenza del ‘Biscione’ si tirerebbe indietro da tale operazione nel caso in cui questa presunta somma di denaro venisse riposta sul tavolo situato dalle parti di ‘Viale della Liberazione’.

In caso d’addio da parte dell’olandese, i nerazzurri sono pronti a virare immediatamente su Buchanan: calciatore col quale hanno già avviato i primi colloqui e che resta, tutt’ora, il prescelto per il potenziale dopo Dumfries.