‘Offerta’ arrivata: 30 milioni per chiudere con la Fiorentina

Basterebbero 30 milioni per chiudere l’affare con la Fiorentina. L’Inter, pur tentata, si sente con le mani legate. Solo una cessione eccellente potrebbe portare a uno sviluppo inatteso

Dove giocherà la prossima stagione il ventiseienne Sofyan Amrabat? Di recente ha parlato il suo agente (che è anche il fratello del calciatore) chiarendo parecchi aspetti sulla situazione. Il procuratore non si è nascosto e ha esternato i piani della famiglia sul futuro del centrocampista viola.

Italiano: addio a un pilastro della Fiorentina
Vincenzo Italiano, allenatore della Fiorentina (LaPresse) – interlive.it

Dopo due anni e mezzo a Firenze, Amrabat vorrebbe confrontarsi con una big. Si sente pronto una nuova avventura, il marocchino. E ora è arrivata la conferma del fratello agente in un’intervista rilasciata a ESPN.

Nordin Amrabat, questo il nome del procuratore del nazionale marocchino, ha negato le voci di un possibile trasferimento al West Ham. “No“, ha svelato, “Sofyan non andrà al West Ham. La sua volontà è quella di trasferirsi in Spagna. Il Barcellona è in cima alla sua lista e mio fratello è uno dei primi obiettivi del Barça. Ma tutti noi conosciamo la loro situazione finanziaria“.

Detto ciò“, ha proseguito il procuratore, “ci sono molti altri club interessati”. E quali sono queste squadre interessate? In Germania lo danno vicino al Bayern Monaco, qualora i bavaresi dovessero fallire l’assalto a Rice. In Inghilterra credono invece che possa essere lusingato da un’offerta del Newcastle o dalla corte degli Spurs.

30 milioni alla Fiorentina: ci pensano anche le big italiane

Ciò che è sicuro è che Amrabat voglia lasciare la Fiorentina per una big. Il sogno del marocchino è manifesto: vorrebbe trasferirsi al Barcellona, squadra a cui, a gennaio scorso, è stato abbastanza vicino. Tuttavia, i blaugrana hanno altre priorità al momento e non possono permettersi un mercato disordinato.

Amrabat sul mercato: costa 30 milioni
Sofyan Amrabat durante la finale di Conference League (LaPresse) – interlive.it

L’agente e fratello del centrocampista potrebbe così offrirlo anche a delle big italiane, Inter inclusa. È un giocatore apprezzato, Amrabat, sia dalla dirigenza nerazzurra che da Inzaghi, ma è totalmente fuori portata. Commisso vuole infatti 30 milioni almeno per il cartellino. Ciò vuol dire che non c’è alcuna possibilità che l’Inter possa iniziare una trattativa.

Qualcosa potrebbe cambiare solo nel caso in cui l’Inter dovesse dire addio a un suo titolare, incassando più del previsto. L’uomo collegabile a questa situazione particolare è Marcelo Brozovic. L’Inter potrebbe cederlo per un prezzo vicino ai 30 milioni. Ma se dovesse partire un’asta e se i nerazzurri riuscissero a piazzarlo per 40, una buona fetta di quell’incasso potrebbe essere usato per prendere un forte centrocampista che ha già giocato in A.

Spagna, Germania o Inghilterra: il destino del marocchino

Amrabat ha lasciato intendere per vie dirette e indirette di voler salutare per sempre la maglia viola. Sui social, uno dei suoi ultimi post può essere infatti interpretato come un addio allo stadio e ai tifosi.

Amrabat sogna il Barcellona
Amrabat (LaPresse) – interlive.it

Solo che il Barcellona, al momento, non è una destinazione così plausibile, data la situazione economica un po’ precaria dei blaugrana e le richieste un po’ troppo esose di Comisso. La Fiorentina crede che il giocatore non possa essere ceduto a meno di 30 milioni. E a quella cifra possono al momento arrivarci solo club stranieri.

Ma il fratello del centrocampista ha parlato di Spagna. Quindi fra le possibili destinazioni del marocchino ci potrebbe essere anche l’Atletico Madrid, che negli ultimi giorni è tornato a farsi vivo con l’entourage del giocatore. D’altra parte, se arrivasse davvero un’offerta dal Bayern Monaco, difficilmente Amrabat potrebbe snobbarla. Mentre, per carattere e ambizioni, il centrocampista potrebbe anche rifiutare Tottenham e Newcastle.

Le squadre inglesi, comunque, potrebbero offrirgli un ingaggio superiore rispetto alle sue pretese, e questo potrebbe contare. Insomma, i soldi sono importanti. Il sogno è sempre lì, ma intanto è utile pensare anche al portafoglio.

Impostazioni privacy