Il difensore si allontana dall’Inter: Inzaghi ne farà a meno

Un difensore lascia l’Inter: la notizia è ormai ufficiale; Simone Inzaghi è pronto a farne a meno nella prossima stagione 

Scrive TMW che la Salernitana ha riscattato Pirola per 5 milioni. E che l’Inter non eserciterà il controriscatto fissato a 13 milioni. Si chiuderebbe così l’avventura nerazzurra del talentuoso difensore mancino cresciuto nelle giovanili: Simone Inzaghi, in accordo con la dirigenza, ha capito di poterne fare a meno.

Inzaghi lascia andare il difensore
Simone Inzaghi (LaPresse) – interlive.it

Pare che sia già stato completato il passaggio dei documenti da parte della società granata grazie al lavoro del direttore Morgan De Sanctis e dell’agente Beppe Riso. L’Inter, in realtà, avrebbe tempo fino al 20 giugno per esercitare il controriscatto a 13 milioni di euro, ma l’ipotesi, a oggi, appare assai improbabile.

Possiamo dunque affermare che Lorenzo Pirola è a tutti gli effetti un giocatore della Salernitana. Il difensore si è trasferito a titolo definitivo dopo il prestito di un anno e una stagione giocata a ottimi livelli. Il club campano avrebbe infatti già esercitato il diritto di riscatto per il giocatore, per 5 milioni di euro, così come pattuito al momento del passaggio in prestito l’estate scorsa, con opzione per acquisto completo.

L’Inter non controriscatterà il difensore per questioni di opportunità economiche ma anche per scelta tecnica: Inzaghi ne potrà fare a meno, anche se un vice Bastoni avrebbe potuto far comodo in rosa. Nei piani dell’allenatore saranno de Vrij e Acerbi a interpretare il ruolo di braccetto sinistro in caso di assenza dell’azzurro.

Pirola alla Salernitana: Inzaghi farà a meno del difensore mancino

Marotta, a meno di mosse impreviste dell’ultimo minuto, in linea con la strategia impostata per il prossimo mercato, non investirà 13 milioni per trattenere il canterano. Per riprendere il giocatore, l’Inter dovrebbe versare nelle casse della Salernitana 8 milioni di euro: troppi, considerando la situazione societaria e il piano di un nuovo mercato a zero.

Pirola riscattato dalla Salernitana
Lorenzo Pirola (LaPresse) – interlive.it

Diverso il discorso per Mulattieri. L’Inter riscatterà il giovane attaccante dal Frosinone per usarlo come pedina di scambio sul mercato. Il centravanti potrebbe essere utile per arrivare a Frattesi, che intanto sembra aver già scelto la sponda nerazzurra come sua destinazione preferita. Sul centrocampista del Sassuolo ci sono anche la Juventus e Roma, e per prenderlo da Carnevali bisogna investire una bella cifra: più di 35 milioni.

L’Inter sembra pronta a mettere sul piatto, come parziale contropartita, proprio il talentuoso attaccante Samuele Mulattieri, autore di dodici reti nel Frosinone promosso in A. Il Frosinone vorrebbe muoversi per esercitare il diritto di riscatto versando, come da accordi, 4,5 milioni nelle casse dell’Inter. Ma tutto lascia pensare che i nerazzurri, il 18 giugno, eserciteranno a loro volta il controriscatto pagando 5,5 milioni di euro per riprendendosi il centravanti.

Mulattieri, Lazaro e Sensi: riscatto sì, riscatto no

In Viale della Liberazione puntano a usare l’attaccante spezzino come contropartita per tentare il Sassuolo. In alternativa, lo metteranno sul mercato per registrare una plusvalenza. Il ragazzo ha infatti numerose richieste provenienti dalla Serie A. Pare che si siano già fatti avanti l’Atalanta, l’Hellas Verona e proprio il Sassuolo.

Inzaghi valuta i rientri dai prestiti
Inzaghi (LaPresse) – interlive.it

Lazaro non sarà riscattato dal Torino, è certo. Lo stesso succedererà per Stefano Sensi con il Monza. Il centrocampista farà ritorno a Milano in attesa di capire quale sarà il suo futuro. Direttamente dal proprio profilo Instagram, Sensi ha intanto ringraziato e salutato il club brianzolo.

Sembrava che il Monza fosse interessato a trattenerlo. Ma dopo il ritorno dal lungo infortunio, Sensi non è stato mai decisivo. Ma il ragazzo è stato comunque soddisfatto dall’esperienza. “Ho giocato 30 partite ufficiali, mi sono sentito bene fisicamente, divertendomi su tutti i campi d’Italia, insieme ai miei compagni. INSIEME abbiamo costruito una bellissima impresa. Un GRAZIE speciale al presidente Berlusconi e al Dottor Galliani”, si legge nel suo saluto sociale.

Impostazioni privacy