“Non è l’ideale”: Frattesi allo scoperto, che ‘assist’ all’Inter

Sarà derby di mercato, per la felicità di Carnevali: Davide Frattesi piace a mezza Serie A, ma sembra vicino soprattutto all’Inter e al Milan; lui è uscito già allo scoperto

Il calciatore più richiesto in questi primi giorni di calciomercato è il centrocampista del Sassuolo Davide Frattesi. Lo hanno inseguito a lungo Roma, Juventus e Inter, poi è arrivato il Milan. I rossoneri, a quanto pare, potrebbero andare all-in sull’obiettivo, dopo la partenza di Sandro Tonali, vicinissimo al Newcastle.

La preferenza di Frattesi
Davide Frattesi (LaPresse) – interlive.it

Il ragazzo piace alla dirigenza rossonera e a Stefano Pioli, che vorrebbe educarlo al ruolo di mediano per affidargli il testimone di Sandro Tonali. Ma proprio questo potrebbe essere il problema. Il Milan ha più soldi da investire sull’obiettivo, e potrebbe chiudere subito. Ma il classe ’99 pare gradire altre destinazioni.

Frattesi è uscito allo scoperto in un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport. Dopo aver chiarito di essere tranquillo rispetto al futuro e di sentirsi in buone mani con il procuratore Riso, il ragazzo ha anche svelato di aver chiesto all’agente di avvisarlo solo quando sarà quasi tutto fatto.

Frattesi ora esce allo scoperto: ecco la sua destinazione preferita

Riguardo al derby di mercato che potrebbe scatenarsi tra Inter e Milan, il centrocampista ha ammesso di essere gratificato. Pur essendo un po’ in ansia, sta vivendo delle belle sensazioni, soprattutto pensando a chi ha sempre creduto in lui.

Barella bene in nazionale con Frattesi
Barella (LaPresse) – interlive.it

Davide ovviamente sa che c’è qualche squadra in vantaggio, ma non ha voluto far nomi: “Non sarebbe corretto indicare una squadra, anche perché le trattative possono morire all’improvviso. Però cercherò di essere estremamente sincero: io ho scelto la squadra“.

E in questo senso, Frattesi si dice sicuro che il suo procuratore troverà il modo di accontentarlo. La discriminante della scelta sarebbe il ruolo: “Io sono una mezzala e voglio essere sfruttato per le mie caratteristiche“. E al Milan, Pioli vorrebbe invece schierarlo là, nel segmento di campo su cui si muoveva Tonali, ovvero sulla mediana. E per il giovane sarebbe complicato adattarsi: “Il 4-2-3-1 non è l’ideale per me“.

All’Inter, sul centro-destra, c’è già Barella, ma per Frattesi non c’è problema. “Io posso partire da sinistra“, ha spiegato il ragazzo, “così quando mi accentro posso calciare con il piede buono. Con l’altro a volte faccio dei danni…

L’asta dell’anno: il Sassuolo punta a incassare più del previsto

Oltre alla volontà del calciatore, però conterà il via libera di Carnevali, dirigente del Sassuolo. L’intenzione del club emiliano è chiara: vogliono incassare il più possibile dalla cessione del ventitreenne, e per questo sperano che l’asta possa portare a superare la valutazione base da 35 milioni.

Frattesi: è derby di mercato
Frattesi (LaPresse) – interlive.it

Il Sassuolo mira dunque alla super asta. E in questo senso i favoriti sono i rossoneri, che con i soldi cash incassabili dalla cessione di Tonali al Newcastle potranno sbaragliare la concorrenza. Ma i nerazzurri non demordono, forti del fatto che il centrocampista abbia subito offerto il suo benestare all’operazione. All’Inter mancano i soldi e un accordo con il Sassuolo.

Prima di parlare ancora con Carnevali, però, servirà cedere un titolare. I candidati alla vendita sono noti: Onana e Brozovic. Di certo il Milan ha sparigliato le carte in tavola. L’incontro fra i dirigenti del club rossonero e l’agente del neroverde pare essere andato bene. Anche perché Riso, oltre a curare gli interessi di Frattesi, cura anche quelli di Tonali.

La Juventus per ora sta a guardare. Lotito si è completamente defilato. Invece, la Roma, che aveva due diritti di recompra (il primo a 10 milioni e il secondo a 15) per riportare a casa il centrocampista del Sassuolo, si mangia le mani, perché non li ha mai esercitati.

L’Inter proverà fino alla fine a prendere Frattesi. Giocndo anche sulla volontà del calciatore. Visto che dalla cessione di Brozo potrebbero arrivare 23 milioni, Marotta potrebbe offrire 23 o 25 milioni più il cartellino di Mulattieri.

Impostazioni privacy