Il fenomeno turco per l’Inter, ‘assist’ di Calhanoglu

I nerazzurri potrebbero ricevere un’intrigante proposta di mercato riguardante una futura stella dell’intero panorama europeo. Clausola ‘imbarazzante’ per lui

A campionati ormai terminati, abbiamo avuto tempo e modo di assistere, negli scorsi giorni, a questi ultimi impegni stagionali che hanno visto i calciatori più importanti scendere in campo al fianco delle proprie Nazionali, Hakan Calhanoglu incluso: colui che ha fallito un calcio di rigore in occasione dell’ultima gara disputata dalla sua Turchia.

Hakan Calhanoglu (LaPresse) – interlive.it

L’ex Milan ha, infatti, fallito dagli undici metri gettando via quello che sarebbe potuto essere il momentaneo 1-0, siglato poi dal suo compagno di squadra Nayir e dove a chiudere poi i conti contro il Galles ci ha pensato proprio il nuovo enfant-prodige, quale Arda Guler: ricercato, praticamente, da mezza Europa.

A confermarlo sono proprio le insistenti voci di mercato presentatesi nei suoi confronti nel corso degli scorsi giorni: secondo cui emerge che il Milan, su tutti, si è mostrato particolarmente interessato al ragazzo.

Una stagione da protagonista, per lui, quella appena trascorsa al fianco del Fenerbahce e dalla quale il giovane classe ’05 (si, avete capito bene, stiamo solamente parlando di un neo diciottenne) ha totalizzato 31 presenze, 6 reti e 7 assist escluse le gare valide per la qualificazione a Champions ed Europa League.

Ora, ciò che sta prendendo piede in questi ultimi giorni, è l’idea di vedere i suoi agenti finire per proporre il loro assistito a tutta una serie di squadre (cosa che, non nascondiamo affatto, sta già accadendo). In tal senso, quindi, proviamo ad approfondire almeno per un attimo la sua situazione in orbita Inter.

Calciomercato Inter, occhio all’idea Arda Guler tramite agenti: clausola da 17,5 milioni

Dopo essersi assicurato le più grandi lusinghe da parte del Milan, Arda Guler, grazie all’eurogol siglato sotto l’incrocio durante Turchia-Galles, non ha fatto nient’altro che alimentare le voci di mercato riguardanti il suo futuro.

Arda Guler piace a mezza Europa: occhio al tentativo di agenti in sede Inter
Arda Guler (LaPresse) – interlive.it

Proprio i rossoneri, non a caso, si erano già mostrati particolarmente interessati al ragazzo, quest’oggi in forza al Fenerbahce, attuale club detentore del suo cartellino e al quale il giovane classe ’05 è legato, perlomeno in teoria, sino a giugno 2025.

Ciò nonostante, anche per via della sua clausola risolutiva da 17,5 milioni, il giovane fantasista turco – in grado di agire, praticamente, su tutta la trequarti grazie al suo delizioso mancino – è ormai destinato a dire addio a quella che è la sua attuale società già in quest’estate.

Da cosa lo si può dedurre? Se non altro dal fatto che, eccezion fatta per l’interesse del Milan e non solo, gli agenti dello stesso Arda Guler hanno già incominciato a proporre il loro assistito a tutta una serie di squadre e, tra queste, non è affatto escluso che possano esserci anche Inter e Juventus.

Al momento, lo ribadiamo, non c’è nessuna trattativa tra lui e i nerazzurri. Certo è, però, che ben presto il giovane classe ’05 rischia di finire, seriamente, in un vero e proprio vortice di mercato (ed è proprio questo ciò che si augurano i suoi intermediari). Ad oggi in pole, almeno in Italia, c’è il Milan.

Tra l’altro, se c’è un qualcuno che lo conosce meglio di tutti, quello è sicuramente Hakan Calhanoglu: colui che ha già ‘battezzato’ il suo connazionale.

Calhanoglu ‘incorona’ Guler: “E’ il futuro numero 10 della Turchia. Quando smetterò io, ci sarà lui”

Hakan Calhanoglu, attuale capitano della Turchia e quest’oggi in forza all’Inter, è intervenuto nel dopo gara di Turchia-Galles per approfondire tutta una serie di situazioni, inclusa quella di Arda Guler, futura stella dell’intero panorama europeo.

Hakan Calhanoglu (LaPresse) – interlive.it

Queste le sue dichiarazioni con lo stesso ‘Calha’ che non ha affatto nascosto alcun tipo di parola di stima nei confronti di Arda Guler, ‘incoronandolo’ così: “La sua qualità è evidente sotto gli occhi di tutti, è lui il futuro numero 10 della Turchia. Ha qualità da vendere, è un talento enorme e quando smetterò io un giorno, ci sarà lui al timone di questa squadra“.

Impostazioni privacy