Svolta Inter: super accordo, chiusura entro il ritiro

L’Inter continua a trattare con altre due aziende per chiudere un accordo prima dell’inizio del ritiro estivo della squadra

Dopo la fregatura subita da DigitalBits, l’Inter procede con i piedi di piombo e chiedendo sempre le giuste garanzie. Ma qualcosa si sta muovendo… Si parla appunto di un nuovo accordo possibile prima dell’inizio del ritiro. Le cose sembrano già a buon punto con la Nike, mentre tutto è ancora abbastanza nebuloso riguardo al main-sponsor. Ciò che si sa è che Qatar Airways si è defilata. L’accordo che sembrava prossimo è sfumato. Ma l’Inter sta ancora trattando con altre due aziende.

Inzaghi in ritiro con lo sponsor
Simone, Inzaghi (LaPresse) – interlive.it

Dopo la conclusione non produttiva della trattativa con Qatar Airways, i dirigenti nerazzurri stanno per chiudere le negoziazioni con altre due grosse società. Lo ha spiegato chiaramente Antonello. “Sullo sponsor stiamo lavorando. Negoziano con degli interlocutori, ma il nome definitivo a oggi non è ancora possibile farlo. Ma ci auguriamo di poterlo avere per la partenza della nuova stagione“.

Il CEO Corporate dell’Inter Alessandro Antonello sembra abbastanza sereno in merito alla questione legata al futuro main sponsor nerazzurro. Non è però possibile immaginare cosa succederà nei prossimi giorni. Di certo la pista Qatar Airways non è più quella privilegiata. E per questo l’Inter continua a trattare con altre due aziende. Si parla di fase concretamente avanzata delle negoziazioni. E si spera che l’accordo con il nuovo main sponsor nerazzurro possa arrivare in tempo per il ritiro.

Accordo prima dell’inizio del ritiro: ecco chi succederà a DigitalBits

L’Inter potrebbe proporre sulla maglia il logo di Hisense. Il club ha già da un anno un accordo di partnership con Hisense Italia. L’azienda leader nel settore degli elettrodomestici e dell’elettronica di consumo si è legata alla squadra nerazzurra fino alla stagione 2024/25. Ma potrebbe trasformarsi in main-sponsor attraverso i milioni della casa madre cinese.

Si continua poi a parlare con la Turkish Airlines. Che finora sembra l’azienda disposta a pagare meglio. Infine si vocifera di una terza pista, anche se, in quest’ultimo caso, i dialoghi sarebbero ancora in una fase embrionale. I nomi? KoreanAir e WIZZAir. Lo sponsor successore di DigitalBits dovrà garantire solidità e serietà. Qualcosa che la società inadempiente a causa della crisi del settore delle criptovalute non è mai riuscita a essere.

Antonello fiducioso su nuovo sponsor
Antonello, CEO Inter (LaPresse) – interlive.it

Zhang non vuole rivivere il dramma dello scorso anno. Detto ciò, il presidente cinese, proverà comunque a recuperare il possibile da DigitalBits, agendo legalmente. E riguardo alla montagna della Paramount, che ha sostituito DigitalBits in extremis nella scorsa stagione, la partnership non può dirsi conclusa… Anche se non ha portato troppa fortuna in finale di Champions League, il logo della società cinematografica, probabilmente, comparirà come secondo sponsor sul retro della casacca nerazzurra, quindi al posto di Lenovo.

I nomi accostati all’Inter come main-sponsor negli ultimi mesi sono stati parecchi. E sono tutti ancora in gioco. C’è chi scommette su Binance e chi su Hisense. C’è poi qualcuno che immagina una promozione del marchio LeoVegas. Il nome piu caldo, in generale, è sempre quello della Turkish Airlines, soprattutto dopo la fine della contrattazione con Qatar Aiways.

Fino a un paio di settimane fa la compagnia aerea di Doha sembrava in pole position per una conclusione positiva dell’accordo di sponsorizzazione. Ma qualcosa non è andato. Una delegazione della Qatar Airways era stata nella sede nerazzurra per approfondire il dossier dell’accordo. Sembrava procedesse tutto liscio.

Poi, d’improvviso, i contatti si sono arenati. Pare a causa di tempistiche non coincidenti. L’Inter aveva bisogno di risposte in tempi veloci. L’idea è quella di presentare ufficialmente entro luglio la nuova maglietta prodotta dalla Nike.

I dirigenti nerazzurri vorrebbero chiudere le contrattazioni entro una settimana, massimo due. Ma Antonello è ottimista. Una delle due trattative in fase avanzata andrà in porto… E così l’Inter avrà il suo nuovo sponsor. Una finalista di Champions ha attrattiva, e non può rimanere a lungo scoperta.

Impostazioni privacy