Affondo improvviso dal Messico: offerta all’Inter

Nerazzurri vogliosi di chiudere la trattativa in uscita per il proprio centravanti di rientro dal prestito in Argentina, ecco i dettagli dell’operazione 

Profonda attenzione sul mercato in uscita. Questo è l’obiettivo principale dell’Inter nel corso delle settimane passate che hanno anticipato l’apertura ufficiale dei battenti della sessione estiva. Così da potersi fiondare sulle operazioni in entrata, specie quelle di maggior peso specifico, nella totale tranquillità.

Colidio in Messico, lascia l'Inter
Giuseppe Marotta, amministratore delegato dell’inter (LaPresse) – interlive.it

Dopo aver salutato Milan Skriniar in direzione PSG, i nerazzurri hanno chiuso le porte a Roberto Gagliardini sul suo futuro lasciandogli piena responsabilità delle proprie scelte professionali. Quindi la dirigenza sta continuando a spingere per la cessione di Marcelo Brozovic nella Saudi Pro League sempre piaciute ghiotta di vecchie glorie, nonostante il calciatore non sia pienamente convinto della destinazione e continui a preferire il Barcellona. Ma a tenere banco sono anche le micro transazioni spesso lontane dai riflettori mediatici.

Come noto, l’Inter dispone in organico di tante figure giovani e di prospettiva, di rientro dai rispettivi prestiti. Uno tra questi è Facundo Colidio, reduce dall’esperienza estera al Tigre dello stesso Mateo Retegui tanto caro alla dirigenza nerazzurra e con il quale si era ipotizzato si potesse scendere a patti in una trattativa con contropartita per l’approdo in Serie A.

Calciomercato, tempo contato per Colidio: ecco l’offerta ufficiale

Il calciatore dovrà temporaneamente essere di stanza a Milano prima di lasciare nuovamente l’Inter, questa volta a titolo definitivo secondo le previsioni della dirigenza nerazzurra. Stando alle informazioni riportate dal portale messicano ‘Am’, sarebbe infatti stata presentata un’offerta ufficiale da 8 milioni di euro da parte del Toluca.

Colidio in Messico, lascia l'Inter
Facundo Colidio, centravanti dell’Inter sul mercato estero: idea Messico (LaPresse) – interlive.it

Adesso tocca all’amministratore delegato Giuseppe Marotta fare le dovute considerazioni di mercato e valutare se queste condizioni proposte possano essere in linea con il valore reale del calciatore. In ogni caso, la cessione porterebbe buona plusvalenza e giocherebbe un ruolo essenziale nella serie di cambiamenti ipotizzati in organico.

Per Simone Inzaghi, Colidio non rappresenta una carta da sfruttare per la prossima stagione e non avrebbe alcun senso farlo ripartire a mezzo di un prestito. L’idea penalizzerebbe sia il club che lo stesso calciatore, limitandone il potenziale di crescita futuro.

Impostazioni privacy