Operazione conclusa, lascia ufficialmente l’Inter

Un altro giovane lascia ufficialmente l’Inter: i nerazzurri hanno cominciato a vendere a titolo definitivo alcune promesse

Arriva sempre il momento in cui il giovane giocatore di talento smette di essere una promessa da proteggere e tenere in un modo o nell’altro sotto contratto. Dopo prestiti e reintegri alla casa madre, alla fine si giunge quasi sempre alla separazione.

Giovani in vendita: Zhang fa cassa anche così
Zhang, Inzaghi e Lautaro alla fine della finale di Champions (LaPresse) – interlive.it

La stessa sorte è toccato al kosovaro Hoti, difensore centrale classe 2003 acquistato nel 2020 dall’Inter. Dopo un anno in prestito al Friburgo, il ragazzo è stato ceduto definitivamente. Quindi il ragazzo lascia ufficialmente e per sempre l’Inter.

I nerazzurri hanno trovato un accordo col Magdeburgo, club della Serie B tedesca (2 Bundesliga). Andi Hoti è dunque pronto a una nuova avventura. Il difensore nato in Svizzera, che ha già rappresentato il Kosovo a livello internazionale con l’Under-21, è stato accolto con entusiasmo dalla sua nuova squadra.

Il ds del Magdeburgo Schork ha dichiarato che Hoti ha il potenziale per affermarsi come titolare. La notizia della cessione è arrivata attraverso un comunicato ufficiale. “Il 20enne difensore era sotto contratto con l’Inter ed era stato ceduto in prestito all’SC Freiburg II la scorsa stagione“.

In un’intervista Otmar Schork, direttore sportivo del club tedesco, ha sottolineato l’importanza dell’acquisto: “Hoti è giocatore molto ben allenato che vuole fare il passo successivo con il nostro club. Ha il potenziale per affermarsi anche in seconda divisione. Stavamo lavorando da tempo al suo acquisto, ma solo da poco ha avuto luogo l’accordo formale“.

Sembra soddisfatto anche tecnico Christian Titz, che in conferenza stampa ha affermato: “Andi è un difensore centrale giovane e di talento che ha una buona velocità e forza nei contrasti“.

Un giovane che lascia ufficialmente l’Inter: addio a Hoti

Hoti era stato acquistato dall’Inter nel gennaio 2020, per circa 150.000 euro. Nel luglio 2021 ha firmato il suo primo contratto da professionista: un accordo triennale. Poi nel luglio 2022 è passato al Friburgo II, squadra della terza serie tedesca. Il prestito lo ha visto protagonista di una buona stagione, condita da ventitré presente ufficiali.

Hoti lascia l'Inter
Hoti con la maglia dell’Inter (YouTube) – interlive.it

Ora ha firmato per il club di seconda serie della Bundesliga FC Magdeburg su base definitiva. Lascia l’Inter anche un altro giovane: è Marco Pompetti. Il ragazzo resta però in Italia. La cessione è stata comunicata dall’Inter con una nota ufficiale. “Il club nerazzurro comunica di aver trovato un accordo per la cessione di Marco Pompetti al Catanzaro: il centrocampista classe 2000 si trasferisce a titolo definitivo“.

Il ventitreenne pescarese, nell’ultima stagione, ha giocato in prestito nel Südtirol, segnalandosi come un buon centrocampista. Negli anni scorsi, trovando anche maggiore spazio, aveva giocato in prestito nella Cavese e nel Pescara.

Queste cessioni di giovani a titolo definitivo dimostrano che l’Inter pensa non solo ai grossi affari. Oltre a puntare a cedere alcuni pezzi grossi (Onana, Brozovic), i nerazzurri vogliono far cassa anche con delle operazioni minori, che permetterebbero comunque di finanziare l’ingaggio di nuovi giocatori da prendere a zero. In uscita ci potrebbero essere anche Oristanio, appena tornato dall’Olanda, e Mulattieri.

Se arrivassero le offerte giuste, partirebbero a titolo definitivo anche Lucien Agoumé (di ritorno dal Troyes), Eddie Salcedo (Genoa) e Sebastiano Esposito (Bari). Tre ragazzi su cui l’Inter ha investito molto ma che in un modo o nell’altro hanno deluso le aspettative.

Impostazioni privacy