Lukaku e non solo: Inter, 176 milioni di euro

Altra operazione clamorosa in una sessione di calciomercato estiva. Resta sempre quello del belga però l’affare che ha consentito di monetizzare di più in Italia

A mercato ormai aperto, è tempo di soffermarsi solo ed unicamente su tutti quegli investimenti che, da qui in poi, vedremo compiere da determinate squadre: grossomodo, però, militanti in Premier League.

Tonali nella classifica delle cessioni più onerose di A di sempre: ma comanda ancora Lukaku
Romelu Lukaku (LaPresse) – interlive.it

Questo perché, come accade ormai da anni del resto, il campionato inglese ha dimostrato di non avere niente a che fare con quello italiano né dal punto di vista del tasso tecnico né tantomeno sotto l’aspetto economico (proprio qui, in particolar modo, non c’è competizione).

A differenza di quanto accaduto in una sola settimana di mercato infatti, dove in Inghilterra si sono già chiuse operazioni da urlo, qui da noi in Serie A sono stati conclusi molti meno affari e, verosimilmente, a cifre del tutto contenute rispetto a quelle della Premier.

Non per niente, proprio da quelle parti, hanno già cambiato casacca calciatori del calibro di: Mac Allister, Mount, Havertz, Szoboszlai e chi più ne ha più ne metta. Non dimentichiamoci Tonali però.

Proprio l’ex Brescia, infatti, è finito per dover fare anche lui le valigie dall’Italia approdando, di conseguenza, nella cosiddetta ‘NBA del calcio’. Il tutto per la modica cifra di 70 milioni di euro netti: operazione a cui il Milan non ha potuto dire di no.

Questa, a onor del vero, è un’operazione da considerarsi, per certi versi, storica ma che ciò nonostante non scombussolerà appieno quella che è una classifica ormai delineata.

Tonali new entry nelle cessioni record di A: c’è ancora Lukaku in vetta però

Grazie al suo approdo al Newcastle, costato 70 milioni di euro ai ‘Magpies’ in favore del Milan, Sandro Tonali è entrato di diritto nella classifica delle cessioni più onerose di Serie A di sempre.

Sandro Tonali (LaPresse) – interlive.it

Così facendo, infatti, il forte centrocampista ‘made in Italy’ si è piazzato, praticamente, al quarto posto di questa ‘speciale’ classifica.

Sul podio risiedono, al momento, Gonzalo Higuain – rispettivamente al terzo posto data la sua storica cessione da 90 milioni di euro dal Napoli alla Juventus, 86 di plusvalenza – Paul Pogba, lì in seconda fila grazie al suo storico addio dalla ‘Vecchia Signora’ al Manchester United per ben 105 milioni di euro – con plusvalenza da 76 milioni per i bianconeri – ed, infine, Romelu Lukaku: colui che fece le valigie da Milano per prendere un volo con destinazione Londra, dove si accasò poi al Chelsea a fronte di un’operazione costata 108 milioni di euro ai ‘Blues’ (al momento è la sua la cessione più onerosa in A, un incasso netto da 66 milioni e oltre per i nerazzurri).

Ciò nonostante, anche il Milan – con la partenza di Tonali – ha fatto registrare un altro mega incasso all’interno del nostro campionato.

Trovano posto, infine, anche Zlatan Ibrahimovic – costato al Barcellona 69,5 milioni in quell’operazione che lo vide dire addio all’Inter – e Achraf Hakimi, passato dalla ‘Beneamata’ al PSG per la modica cifra di 68 milioni di euro. Questi ultimi due sono ora, rispettivamente, indietro a quelle di: Zidane, Vlahovic e Tonali stesso.

Impostazioni privacy